chi siamo

 piu di 

CINQUECENTOSESSANTAMILA  VISITE AL NOSTRO SITO

A.N.L.A.I  www.anlailiuteria.it   e www.stradivari.it                        CF 93061500190   anlailiuteria@pec.it   stradivari@stradivari.it  

 ASSOCIAZIONE NAZIONALE LIUTERIA ARTISTICA ITALIANA 

 

Sede legale  Via  Levi 8  Sede operativa via Calatafimi 2  

 26100 Cremona  tel 0372432891 cell 3393029612  stradivari@stradivari.it 

 C/C  banca popolare emilia e romagna filiale di Cremona via Dante  N° 3427987

 CONTO CORRENTE ANLAI

 PRESSO LA BANCA POPOLARE EMILIA E ROMAGNA  FILIALE DI CREMONA VIA DANTE 

 Iban  IT45J0538711400000003427987

  CF   93061500190

pec anlailiuteria@pec.it

  

A SETTEMBRE XIV CONCORSO ANLAI A SESTO FIORENTINO

 REGOLAMENTO

ART. 1

A loro arrivo tutti gli strumenti saranno per prima cosa giudicati da una giuria internazionale di musicisti specifici per ogni categoria di strumento. Il punteggio rilasciato sarà da 0 a 10 e solo chi supererà il punteggio di 5 potrà accedere al giudizio della giuria composta da maestri liutai a livello internazionale.

ART. 2
Il Concorso Internazionale di Liuteria Contemporanea ANLAI – Scuola Toscana di Liuteria 2022 ha la finalità di porre a confronto e di mettere degnamente in risalto quanto di meglio esprime la liuteria contemporanea. Esso è aperto a liutai professionisti e non professionisti , avrà luogo a Sesto Fiorentino e si articolerà in quattro categorie:

a) Violino
b) Viola
c) Violoncello
d) Chitarra classica

ART. 3
Possono partecipare al Concorso tutti coloro che esercitano l’attività di liutaio senza distinzione di nazionalità, sesso ed età. Sono esclusi coloro che hanno rapporti di parentela o affinità entro il 4° grado con un giurato o sono stati allievi o suoi dipendenti nell'ultimo anno. La domanda di partecipazione dovrà:

essere predisposta secondo il fac-simile che si trova inserito nel presente regolamento e che dovrà essere debitamente compilata, sottoscritta e datataLa presentazione della domanda comporta l’accettazione delle norme previste dal presente regolamento.
Alla domanda dovrà essere allegata copia attestante il versamento della quota di iscrizione al Concorso di € 50,00 al netto delle spese bancarie o postali per ogni strumento presentato. Il versamento va fatto a mezzo bonifico bancario effettuato a favore della Scuola Toscana di Liuteria alle seguenti coordinate bancarie:

IT 43 U087 3638 1000 0000 0800 710 – Codice Swift ICRAITRRKG0

Banca BCC di Pontassieve, filiale Osmannoro

Causale: Iscrizione concorso di liuteria Anlai

ART. 4
La Giuria non ammetterà al Concorso strumenti che:

1) presentino caratteristiche di lavorazione meccanica o vernici spruzzate;

2) presentino forme eccentriche, decorazioni, colori o legni che si discostino dalla tradizione;

3 ) presentino misure anormali. Si precisa che la lunghezza del corpo della viola non dovrà essere inferiore a 400 mm né superiore a 420 mm.

4) con parere scritto e motivato siano unanimemente ritenuti dalla Giuria incompatibili con il livello del Concorso.

È lasciata facoltà al concorrente di montare corde che ritiene consone allo strumento in concorso. Le opere presentate al Concorso dovranno essere assolutamente anonime. Ogni strumento e relativo astuccio o cassetta che lo contiene dovrà essere privo di segni o di elementi atti al riconoscimento o all’individuazione dell’autore. Etichette, eventuali timbri a fuoco, marchi o monogrammi di qualsiasi genere non dovranno essere presenti sulle superfici visibili, interne o esterne, dello strumento. Gli strumenti che non ottemperino a queste disposizioni verranno esclusi dal Concorso.

ART. 5
La consegna degli strumenti dovrà avvenire presso la Scuola Toscana di Liuteria via degli Scardassieri 47, Sesto Fiorentino (FI) dal 2 al 4 settembre 2022 compresi e nei seguenti orari: 9- 12 e 15-17. Oppure andranno spediti al seguente indirizzo:

SCUOLA DI LIUTERIA TOSCANA “FERNANDO FERRONI”
VIA DEGLI SCARDASSIERI 47
50019 SESTO FIORENTINO (FI)
ART. 6
Gli strumenti consegnati o pervenuti per posta o per corriere devono essere inseriti in contenitori rigidi e riportare all’esterno l’indicazione di un motto o una breve frase scelti dal concorrente . All’interno della custodia dovranno essere contenute due buste contrassegnate dalle lettere “A”e “B”, con lo stesso motto o breve frase scelti dal concorrente per il suo strumento. La busta “A”, che dovrà essere chiusa e sigillata, dovrà contenere:

1) I dati anagrafici del concorrente: nome, cognome, data e luogo di nascita, cittadinanza, indirizzo completo dell’autore;
2) Breve curriculum vitae del concorrente;
3) Una dichiarazione sottoscritta dall’autore con la quale si autorizza l’Organizzazione a riprodurre e divulgare le fotografie, sia quelle dell’autore che
dello strumento in questioneLa busta “B”, che dovrà restare aperta, dovrà contenere una muta di corde di ricambio uguali a quelle montate sullo strumento.

Entrambe le buste dovranno recare un motto o breve testo, scritto in modo chiaro in stampatello. Lo stesso testo dovrà comparire, sull’apposito cartellino che il concorrente dovrà provvedere a legare al riccio dello strumento. Ogni strumento dovrà avere un testo o motto diverso.

ART. 7
Le Giurie sono composte dal Presidente e da maestri musicisti e da maestri liutai. Le decisioni delle Giurie sono inappellabili.

ART. 8
Gli strumenti saranno valutati dalla Giuria dei liutai per le caratteristiche costruttive. Saranno compilate graduatorie sia per liutai professionisti che per liutai non professionisti e per strumenti moderni e antichizzati. I punteggi totali determineranno le graduatorie che porteranno infine alla premiazione dei più meritevoli.

ART. 9
Al termine dei lavori della Giuria e completate le graduatorie, verranno aperte le buste contenenti i nominativi dei liutai partecipanti. I risultati del Concorso verranno pubblicizzati e divulgati alla fine delle selezioni.

Tutti i punteggi singoli e complessivi saranno pubblicati sul sito web dell’Anlai e della Scuola Toscana di Liuteria.In occasione della cerimonia di premiazione i giurati saranno a disposizione per incontrare i concorrenti che lo desiderassero.


ART. 10
Tutte le attività del concorso saranno ospitate nei locali della Villa San Lorenzo.

ART. 11
Chiusa la Mostra, gli strumenti esposti potranno essere ritirati. In caso di mancato ritiro entro il termine di chiusura da destinarsi, gli strumenti verranno depositati presso la Scuola di Liuteria Toscana “Fernando Ferroni”.

ART. 12
Ai fini assicurativi, gli strumenti vengono coperti, a cura degli organizzatori, da polizza assicurativa contro i rischi di incendio, furto e danni. Convenzionalmente viene attribuito il valore di:
– € 2.500,00 per ciascun violino;
– € 3.000,00 per ciascuna viola e chitarra classica;

L’assicurazione si intende operante dal momento della consegna dello strumento fino al suo ritiro o al momento in cui gli strumenti non ritirati verranno depositati presso la Scuola.Coloro che volessero integrare il valore del loro strumento possono integrare la polizza sottoscritta dagli organizzatori.

ART. 13
Per tutte le controversie derivanti dall’interpretazione o dall’applicazione del presente Regolamento unico Foro competente sarà quello di Cremona.

ART. 14
La traduzione nella lingua inglese del presente Regolamento viene fatta unicamente per comodità del concorrente. In caso di controversa interpretazione è valido unicamente il testo italiano. Eventuali richieste di informazioni, nonché la corrispondenza, dovranno essere indirizzate a:

Anlai via Levi 8 26100 Cremona

Scuola Toscana di Liuteria Via degli Scardassieri 47, Sesto Fiorentino

 

 

 

 

 


Il concorso si svolgerà con i seguenti orari e date:
Lunedì 5 Settembre 2022 ore 10.00 riunione giuria dei musicisti durata fino a fine lavori.
Mercoledì 7 Settembre 2022 ore 10.00 riunione giuria maestri liutai.
Giovedì 8 Settembre 2022 ore 10.00 continuazione lavori di valutazione.
Venerdì 9 Settembre 2022 ore 10.00 chiusura dei lavori della giuria dei maestri liutai.
Sabato 10 Settembre 2022 ore 16.00 premiazione pubblica in presenza delle autorità.
Da lunedì 12 settembre a sabato 17 settembre, esposizione strumenti partecipanti nei seguenti orari: 10,00 - 12,00 e 14,30 – 18,00
Gli strumenti saranno disponibili per il ritiro dalle ore 10.00 del giorno 11 settembre 2022.

I presidenti delle associazioni organizzative
Gualtiero Nicolini e Fabio Chiari

 

 GIURIA

Fabio Chiari  Mauro  Fabretti  Bènedocte Friedmann Fernnado Lima   Davide Sora 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ART. 1
On arrival, all the instruments will first be judged by an international jury of specific musicians for each category of instrument. The score awarded will be from 0 to 10 and only those who pass the score of 5 will have access to the judgment of the jury composed of violin makers at the international level.

ART. 2
The International Competition of Contemporary Violin Making ANLAI - Scuola di Liuteria Toscana 2022 has the purpose of comparing and worthily highlighting the best of contemporary violin making. It is open to professional and non-professional violin makers, will take place in Sesto Fiorentino and will be divided into four categories:

a) Violins
b) Violas
c) Cellos
d) Classic Guitars

ART. 3
All those who work as luthiers without distinction of nationality, gender and age can participate in the Competition. Those who have family relationships or affinities within the 4th degree with a juror are excluded or have been students or their employees in the last year. The application form must:

be prepared in accordance with the facsimile that is included in this regulation and which must be duly completed, signed and datedThe presentation of the application implies the acceptance of the rules foreseen by the present regulation.

The application must be accompanied by a copy certifying the payment of the registration fee for the Competition of € 50.00, net of bank or postal charges for each instrument presented. Payment must be made by bank transfer to the Tuscan School of Violin Making at the following bank details:

IT 43 U087 3638 1000 0000 0800 710 - Swift Code: ICRAITRRKG0

Banca BCC di Pontassieve, filiale Osmannoro

Reason: Registration contest for Anlai violin making

 


ART. 4
The Jury will not admit to the Competition instruments that:

1) have characteristics of mechanical processing or sprayed paints;

2) present eccentric shapes, decorations, colors or woods that deviate from tradition;

3 ) present abnormal measures. It should be noted that the length of the body of the viola must not be less than 400 mm nor greater than 420 mm.

4) with a written and motivated opinion they are unanimously considered by the Jury to be incompatible with the level of the Competition.

The competitor is entitled to install strings that he considers appropriate to the instrument in competition. The works presented at the Competition must be absolutely anonymous. Each instrument and its case or box that contains it must be free of signs or elements for the recognition or identification of the author. Labels, any stamps in fire, marks or monograms of any kind must not be present on the visible surfaces, internal or external, of the instrument. Instruments that do not comply with these provisions will be excluded from the Competition.

ART. 5
The delivery of the instruments must take place at the Tuscan School of Violin Making, Via degli Scardassieri 47, 50019 Sesto Fiorentino (FI), Italy, from 2nd to 4th of September and at the following times: 9-12 a.m. And 3-5 p.m. or they will be sent to the following address:

SCUOLA DI LIUTERIA TOSCANA “FERNANDO FERRONI”
VIA DEGLI SCARDASSIERI 47
50019 SESTO FIORENTINO (FI) – ITALY

ART. 6
The instruments delivered or received by post or by courier must be inserted in rigid containers and bring back the indication of a motto or a short sentence chosen by the competitor. Inside the case there must be two envelopes marked with the letters "A" and "B", with the same motto or short sentence chosen by the competitor for his instrument. The envelope "A", which must be closed and sealed, must contain:

1) the competitor's personal data: name, surname, date and place of birth, citizenship, complete address of the author;

2) brief curriculum vitae of the competitor;
3) a declaration signed by the author with which the organization is authorizedto reproduce and disseminate the photographs, both those of the author and ofthe instrument in question

The envelope "B", which must remain open, must contain a set of spare strings equal to those mounted on the instrument.

Both envelopes must bear a motto or a short text, clearly written in block capitals. The same text must appear, on the appropriate label that the competitor must provide to tie to the scroll of the instrument. Each istrument must have a different text or motto.

ART. 7
The Juries are composed of the President and master musicians and luthier masters. The decisions of the juries are final.

ART. 8
The instruments will be evaluated by the Jury of luthiers for their construction features. Ranking lists will be compiled for both professional luthiers and non-professional luthiers as well as for modern and antique instruments. The total scores will determine the rankings that will eventually lead to the awarding of the most deserving.

ART. 9
At the end of the Jury's work and the rankings are completed, envelopes containing the names of the participating luthiers will be opened. The results of the competition will be advertised and disclosed at the end of the selections. All single and total scores will be published on the Anlai and the Scuola Toscana di Liuteria website.At the awards ceremony the jurors will be available to meet the competitors who wish.

ART. 10
All the activities of the competition will be hosted in the Villa San Lorenzo, Via degli Scardassieri 47, 50019 Sesto Fiorentino (FI), Italy, headquarters of the Tuscan violin making school

ART. 11
Once the exhibition is closed, the exhibited instruments can be collected. In case of failure to collect within the closing deadline, the instruments will be deposited at the "Fernando Ferroni" School of Violin Making in Tuscany

 

 

ART. 12
For insurance purposes, the instruments are covered, by the organizers, by an insurance policy against the risks of fire, theft and damage. The value of:
– € 2.500,00 for each violin;
– € 3.000,00 for each viola and classic guitar;
– € 3.500,00 for each cello

The insurance is considered to be effective from the moment the instrument is delivered until its withdrawal or when the uncollected instruments will be deposited at the School. Those who wish to supplement the value of their instrument can supplement the policy signed by the organizers.

ART. 13
For all disputes arising from the interpretation or application of this Regulation, the sole place of jurisdiction will be Cremona.

ART. 14
The translation of these Regulations into English is done solely as a convenience to the competitor. In case of controversial interpretation, only the Italian text is valid. Any requests for information, as well as correspondence, must be addressed to:

Anlai via Levi 8 26100 Cremona
Scuola di Liuteria Toscana, Via degli Scardassieri 47, 50019 Sesto Fiorentino (FI), Italy

The competition will take place with the following times and dates:
Monday 5th September 2022 10.00 am musicians jury meeting until the end of the work.
Wednesday 7th September 2022 10.00 am meeting of master luthiers jury.
Thursday 8th September 2022 10.00 am continuation of evaluation work.
Friday 9th September 2022 10.00 am closing of the works of the jury of master luthiers.
Saturday 10 September 2022 4.00 pm public award ceremony in the presence of the authorities.
Monday 12th September 2022 10.00 am Start of instruments exposition.
Saturady, September 17th 2022 at 1.00 pm Exhibition closing.

The instruments will be available for collection from 10.00 on 11 September 2022.

The presidents of the organizational associations
Gualtiero Nicolini e Fabio Chiari

 

 

I RISULTATI DEL XIII CONCORSO INTERNAZIONALE DI LIUTERIA DI PISOGNE  

 

 

Si e tenuta oggi 28 maggio a Pisogne la cerimonia di premiazione del XIII Concorso Internazionale di Liuteria Anlai per strumenti ad arco
La giuria presieduta dal m' Tomasz Tomaszewski cui è stato assegnato il premio Anlai 2022 e composta dai maestri liutai Giorgio Scolari e Elisabetta Giordano Cremona
Fernando Lima Portogallo Saulo Dantas Barreto Brasile  Gao Tongtong Cina e Roberto Collini Crema e dai musicisti Alberto Simonetti violino Anna Glibchuk Ucraina viola e Sergio Maggi violoncello ha esaminato le opere provenienti da 11 paesi nelle varie sezioni violini viole violoncelli e strumenti antichizzati e nelle due categorie maestri liutai professionisti e non professionisti e ha  assegnato le medaglie di oro argento e bronzo e i premi speciali
Questi i vincitori
Liutai professionisti
Violini
1. Renzetti Guido Roma
2. Chen Xiang Wei Cina
3 Chobacov Ivaylo Bulgaria
Viole
1 Edrev Plamen Bulgaria
2 Artoni Andrea Lissone
3 Kotera Hideaki Giapppone
Violoncelli
1 Hong Jin Wook Coria del Sud
2 Stoyanov Minyo Bulgaria
3 Seyda Miyos Argentina
Antichizzati
1Hong jinwook Corea del Sud
2 Margiacchi Giacomo Arezzo
3 Szombath Robin Austria
3 Nikolov  Georgi Bulgaria
Premio Personalità
Ironico Gianfranco Cremona
Zanni Ludovico Milano
Premio Maggi
Agneta Vibe Danimarca
Non professionisti
Violini
1 Tringale Tommaso Padova
2 Yang Yuan Cina
3 Kim Samuel Coresa del Sud
Viola
1 Zhang Weitong Cina
2 Merlo Franco Bovolone (Vr)
3 Del Valle Schtdtz Andrea Spagna
Antichizzati
1Qin Kuiven Cina
2 Yang Yuan Cina
3 Qin Kuiven Cina
 
CLASSIFICHE PROFESSIONISTI 
 

PROFESSIONISTI

 

Violini

1 Frulinmorghen 250 Renzetti Guido

2 Before 249 Che Xiangwei

3 Centauri 244 CHobacov Ivaylo

4 Euterpe 240  Nikolov Georgi

5 Alea acta 237 Nikolov Georgi

6 Rembrandt 235 Seyda Mylos

7Arktotus 231 Amato Giulio

8 Rusalka 226 Iotti vVbe

8 Cono 226 Stoyano Minyo

10 Orizzonte mobile 224 Bifulco

11 Palatino 223 Iotti Vibe

11 Sepi 223 Tan china seng

11 Apex 223 Xia zhen shan

11 Rosa 223 Yuling Shuai

15 Berceto 208 Iotti Vibe

16 Daiamen 207 Virgoletti Paolo

17 Wave 204 Sartori Edo

 

Viole professionisti

1 Emily 246 Edrew Plamen Bulgaria

2 Anya 238 Artoni Andrea Lissone

3 Joseph 229 Kotera Hideaki Giappone

4 Nobilis. 228 Nikolov Nikola Bulgaria

5Punta rei 227 Iotti Pietro e Agnete Vibe Danimarca Parma

 

Violoncelli

1 Hellocello 302Hong Jinwook Corea del sud

2 Coni 287 Stoyanov Mynio Bulgaria

3 Pollock 285 Seyda Milos Argentina Polonia

4 Oceano 284 Chobanov Ivaylo Bulgaria

 

 

Categoria antichizzati prof

1 winsome 230 Hong Jinwook corea del sud

2 Il modo è storto 226 Margiacchi Giacomo Arezzo

3 Arts 224 Szombath Robin  Austria

3  Inter 224 Nikolov Georgi Bulgaria

5 After 233 Chen xiangwei Cina

6 Samba 213 Zanni Ludovico Milano premio personalità

7 Betlem 212 Ironico Gianfranco premio personalità

8 Calerno 211 Iotti Pietro Agnete Vibe Danimarca Parma

9 Pluto 209 Iotti Pietro AgneteVibe Danimarca Parma

10 Lovestore 202 Hong Jinwook Corea del sud

11 Starlight 201 Hong Jinwook Corea del sud

12 Sleepwalker 201 Edo Sartori Vicenza

13 Venezia 196 Cadamuro Simone Venezia

14 Venti di primavera 194 Ferrari Michele Cremona

 

 

NON PROFESSIONISTI

 

Violino

1Panta Rei 236 Tringale Tommaso Padova

2 Oriente 235 Yang Yuan Cina

3Valentino 234 Kim Samuel Corea del sud

4 Lion 228 Zhou Ban Jiang Cina

5 Scorpione 226 Gao Weijie Cina

5 Sii lento  226 Zhao Yiyang Cina

7 Angelo Biondo 224 Gabrieli Rubino Bressanone

7 Beatrice 224 Kim Samuel Corea del Sud

9 Pavel 221 Del Valle Schudtz Andrea Spagna

9 Turiddu 221 Superti Renato Cremona

9 Primizia 221 Lee Chan Ghun Corea del sud

12 Erasmo 219Satoshi Ichinose Giappone

13  Fenice 215 Gabrieli Rubino Bressanone BZ

14 Giulia 213Yoshihara keysuke Giappone

15 Rendang 212 Chang Song Jie Malesia

16 Pai 210Suzuki Soma Giappone

17 Sen 199Suzuki Soma Giappone

18 Marilin 198Gabrieli   Rubino Bressanone

19 Mario  197 Masciullo Massimo Galatina LE

20 Betty 179 Giugni Paolo Cosenza

21Impara arte  129 Favaro Giuseppe Imperia

 

Viole non professionisti

1 Relx 222 Zhang Weitong Cina

2 Francesca 209 Merlo Franco Bovolone

3 Santina 199 del Valle Schudtz Andrea Spagna  

4Petracco 198 Satoshi Ichinose Giappone

5Anna 197 Chillemi Giuseppe Alba

 

Categoria Antichizzati

1Pace e amore 223 Qin Kuiwen Cina

2 Capra 214 Yang Yuan Cina

3 amore e pace 213 Qin kuiwen Cina

3 Mithandir 192 Lim Soyeon Giappone

4 Cesare 191Merlo Franco Bovolone

5 Roncà 184 Pedroni Bruno Cremona

6 Alba 182 Merlo Franco Bovolone

 

 

   PUBBLICATO IN LINGUA INGLESE IL VOLUME  "STRADIVARI RIVELATO"

 

STRADIVARI REVEALED

The rediscovered  documents

of the worksop of Messer Antonio

Cremona 1645-1737 

 

Presentato a Roma nella Sede romana Anlai e presso la  libreria di Via dei Greci 

di fronte al Conservatorio di Santa Cecilia  

ed al Conservatorio Braga di Teramo

 

Il professor Gualtiero Nicolini, studioso di liuteria e presidente dell'Anlai, ricorda così l'avvocato Cesare Gualazzini vicepresidente dell'ANLAi e della associazione CCSVI nella SM.

Negli ultimi due anni ho perso molti amici direttamente o indirettamente  per colpa del Covid 19. Alcuni sono deceduti in ospedale soli, senza il conforto dei familiari, tra medici e infermieri dall’aspetto di palombari  serrati dentro scafandri,  altri sono morti a casa, praticamente senza cure. Porto in cuore i loro nomi: Paolo, Ottavio, Piero, Romano…

Oggi  con grande dolore devo aggiungere il tuo, Cesare. 

Negli ultimi anni mi sei sempre stato vicino, fiero della vice-presidenza sia nell’ANLAI sia nell’associazione CCSVI nella SM. Malgrado  i tuoi impegni in Tribunale, dove riuscivi sempre a vincere le cause che ti erano state affidate e le tue precarie condizioni di salute, eri sempre pronto a dare il tuo contributo, a partecipare a eventi, a presenziare a conferenze e dibattiti sulla liuteria in generale e sulle chitarre ( la tua passione) in particolare. E a viaggiare! Roma, Milano, Bovolone, San Ginesio, Pisogne, Sesto Fiorentino,  Sermoneta, Civitella Alfedena e molti altri luoghi in cui si sono tenuti convegni, concorsi, mostre  che hanno visto la nostra presenza finché non sei stato fermato perché non volevi (o non potevi) vaccinarti. 

Ogni giorno, però, mi giungeva la tua telefonata, graffiante di sarcasmo nei giudizi sulla politica locale o nazionale, colma di rimpianti nelle descrizioni di una contemporaneità in cui non ti ritrovavi. Ma ti tornava l’entusiasmo quando  mi facevi il resoconto dei progressi nella  tua ultima opera, giunta ormai in fase di verniciatura… Ultima veramente, Cesare,  il tuo canto del cigno. 

Più volte, presentandoti, ho ricordato  che, grazie a tuo padre, docente universitario e  importante presenza soprattutto nella Cremona degli anni ’50, oltre che presidente del CDA della scuola di liuteria,  avevi potuto mostrare ai tanti liutai della scuola milanese ai Bisiach, a Ornati, a  Galimberti ma soprattutto  a Fernando Simone Sacconi, spesso ospite a casa tua,  i tuoi primi lavori ricevendo da lui  addirittura la proposta di seguirlo in America …  Con il tuo impegno e le tue capacità saresti diventato di certo uno tra i più grandi liutai e restauratori. Ma tuo padre voleva che ti laureassi, così dovesti accantonare il sogno del trasferimento USA. Diventasti un brillante avvocato, ma la liuteria rimase il tuo grande amore, sempre rimpianto e sempre inseguito, fra un impegno  forense e l’altro, una passione tutta e solo tua, perché mai hai venduto un tuo strumento e hai permesso che li suonassero solo musicisti tuoi amici. Le sole eccezioni di presentazione al pubblico le hai fatte, in passato,  per un concerto  tenutosi al teatro Ponchielli di Cremona (che fu un enorme successo) e ultimamente in diverse manifestazioni ANLAI, grazie al maestro Taranto che godeva della tua stima. In questi ultimi anni, eri uscito dall’abituale riservatezza. Inorgoglito dalla pubblicazione della tua opera sulla chitarra pubblicata a Roma da Editrice Romana Musica  accettavi di presenziare a conferenze, simposi, incontri dove potevi discutere di liuteria, dare consigli, mostrare le tue capacità, raccontare le tue esperienze, suggerire le tue  intuizioni.  

Ti lamentavi continuamente, in questi ultimi tempi, per le  restrizioni a causa del Covid che ti impedivano di uscire, di impegnarti, di lavorare anche manualmente e io non cessavo di stupirmi di tanta vitalità e forza di volontà considerata la tua fatica a muoverti. In realtà sapevi che non ti restava molto ancora da vivere e non volevi fermarti. Ti ricorderemo, Cesare, non solo per la tua brillante carriera di avvocato, per la tua conoscenza nel settore liutario e per le tante belle chitarre che hai costruito, ma anche, e soprattutto, per il tuo insegnamento di vita.  Da parte mia, un grazie profondo per la tua  profonda amicizia e stima e l’augurio che la comunità ti dedichi un  ricordo concreto nel viale degli artisti della città del silenzio come la chiamava Sandro Talamazzini, perché anche tu sei stato un artista, ed un grande artista.  

Gualtiero Nicolini

 

XIII Concorso  Internazionale  anlai   in  MAGGIO GIUGNO 2022

Si terrà a PISOGNE  il 28 MAGGIO  la cerimonia di premiazione 

Esposizione strumenti ammessi sino al  5 GIUGNO in SANTA MARIA DELLA NEVE

CONSEGNA STRUMENTI NEI GG  17 e 18 MAGGIO PRESSO LA SEDE ANLAI DI CREMONA VIA CALATAFIMI 2 ore 9-12 e 16-18

IL XIV CONCORSO INTERNAZIONALE ANLAI SI TERRA' A SESTO FIORENTIMNO IN SETTEMBRE  2022 IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA FERRONI 

 

NELL'AGOSTO  20022  ANLAI ORGANIZZA  UNA SETTIMANA SUGLI ARCHI A SAN GINESIO MARCHE   3°EDIZIONE  INCONTRI DI LIUTERIA 

 

Anlai I nostri impegni nel 2022


 Maggio-Giugno Pisogne  XIII CONCORSO  INTERNAZIONALE DI LIUTERIA
Agosto San Ginesio Marche settimana liuteria

Settembre Sesto Fiorentino XIV  CONCORSO INTERNAZIONALE DI LIUTERIA  

 

 

 

 

Cento strumenti dieci nazioni ( Argentina,Bulgaria, Cina, Corea del Sud, Francia, Germania, Giappone, Italia, Russia, Ucraina) una giuria internazionale la presenza di Roberto Molinelli compositore e musicista e direttore di orchestra e di Anna Serova al tavolo della presidenza alla premiazione accanto alla on Marina Berlinghieri al sindaco di Pisogne all'assessore alla cultura ai maestri Scolari,  Gualazzini e Taranto ed al presidente Anlai Gualtiero Nicolini nella chiesa del Romanino  im Santa Maria della neve in ua atmosfera fantastica  tra gli affreschi e la musica ovattata si è svolta la cerimonia di  premiazione  del XII concorso internazionale dì liutera della associazione che dopo 6 anni ed  una parentesi di Cremona Firenze, Roma Milano e Kazankak è tornata  alle origini nella bella cittadina sul lago d’Iseo

Successo di presenze,  ottimi risultati  acustici  degli strumenti vincitori m grazie a esibizioni di Anna Glibchuk  e Tommaso  Malacalza, violino e viola,  di Sergio Maggi violoncello  e  di Francesco Taranto per le chitarre

Ecco comunque le classifiche dei vincitori

 

risultati finali 

 

Violini prof 

 

Allegro,325. Nikolov Georgi Bulgaria 

 Martina 323. AkiraTakahashi Giappone

Venerdi 322 Draghi Emma  Firenze 

 

 Sombrero  302  Chobanov Ivailo Bulgaria

Cuccilo 302 Park Hyuniung  Corea del Sud

Emily 302  Plamen Edrev Bulgaria 

Dionisium 297 Vittorio Villa Cremona 

Armonia 295,5 George Nikolov Bulgaria 

Spes  286 Hong Jim Wook Corea del Sud 

Piggythank  286 Ito Ryosuke Giappone 

Bell'Antonio 286  Bastani Luca Cremona 

Puzzle  269 Sandro Narcisio 

Storm 268 Ragazzi Fabrizio San Remo 

Apoteosi 266 Ragazzi Fabrizio   San Remo 

tanto va la gatta  260  Cortesi Dario 

 

Viole professionisti 

 

1Calendula 279 Villa  Marcello Cremona 

2 Multa  277 Villa Marcello Cremona 

3  Rossi 238  Nikolov Nikola Bulgaria 

4 Aria   236 Sartori Edo Vicenza 

5 Infinity  230 Nikola  Nikolov Bulgaria 

6 Maria 229 Radiana  Edreva  Bulgaria 

7 Iva  215 Plamen Edrev Bulgaria 

8 Aria 214  Nikola Nikolov  Bulgaria 

8 A riveder le stelle 206  Marni Daniele  Segrate ( MI) 

 Il ballo  200 Fanfani Paolo 

 

Antichizzati

1 Audentes fortuna. 298' Markov   Emanuil  Bulgaria 

2 Goutuator  285  Thomas  Morel  Francia 

3 Loxoshellesb. 284, Habel  Felix  Germania

Soli gloriam  283  Markov Emanuil   Bulgaria

la musica scava il cielo m 282 Guilbert Leon  Francia 

Zeriospsi  280  Felix Habel   Germania 

Masone   279 Michele  Ferrari  Cremona

Tramonto 277 Ludovico Zanni  

Grampus 276 Ito Ryosuke Giappone 

Per aspera  275 Ventimiglia Alessandro 

Margareth 271  Manuel di landa Cremona

salirò  270 Riccardo Penocchio 

musicante  269 Ludovico Zanni 

Leonardo 266  Fanfani Paolo 

Fantasia  256 Georgi Nikolov   Bulgaria

Sea Sons  255 Edo Sartori Vicenza 

Per fortuna  262  Ironico Gianfranco  Cremona 

 

VIOLONCELLI

1 Francesca"   318 Akira Takahashi Giappone

2 Aghafantus  311  Villa Marcello Cremona 

3 ruminante  293 Ito Ryosuke Giappone 

La musica è l'essenza  290 Beniamino Tonella  Bassano del Grappa 

Tita  289  Julius Lorenzo Cancellieree  Argentina 

 

 

 CHITARRE 

1 BISOGNA ESSERE CORAGGIOSI   327 Salvato Donatella  Padova

2 "danzo alla musica"   324 Salvato Donatella  Padova

3 2 A rivere le stelle " Graziani Roberto Medola ( Forli Cesena)   

 

 

 

NON PROFESSIONISTI

 Violini 

 

1 Robin  314 kim Suji   Corea del Sud 

 2Alba   313  Nakajime Yisuke  Giappone 

 3Anne  312 kim Suji  Corea del Sud 

fagiano 311 Nakajime Yosuke Giappone 

Immotus  310  Garbelli Marco Cremona

Se son note  280 Gabrieli Rubino Bressanone 

Scar 278 Guo Jinwan Cina 

Melograno  277 Han  Wanghoo Corea del Sud 

Star trip  274  Yoshiara Keisuke Giappone

Pluribus  271 Gao Weijie  Cina 

La regina delle note 270 Gabrileli Rubino 

Julius   269 Evgeny Arnatov  Russia 

Stra Rosa 259 Rampini Donatella Cremona

Senza Confini 251  Sirenko Alexander Ucraina 

La musica  241  Mion Mario 

Maestrale  236  Nardella Paolo Roma 

Tesoro  236 Park Doyoung 

Naufragar m' è dolce   235  Favaro Giuseppe  Imperia

 

Viole non prof 

1Saper Aude  267  Thenev Hristyan

2 Labor  257  Yung Yuan  Cina 

3 Oriente 256   Guo  Jinyan  Cina 

 non suono ho le chievi 255 Simone Chiara    Livorno PREMIO PERSONALITA'

Elena  244  Massimo Masciullo 

Veronica 243 Franco Merlo  Bovolone 

Francesca  240  Franco Merlo Bovolone 

 

 

Non suono perchè ho le chiavi  255  Simone Chiara  PREMIO PERSONALITA’

 

ANTICHIZZATI 

 1 Amadeus  317  Taeyeong  Kim  Corea del Sud 

 2 Ars  gratias  260 koo Bonwook  Corea fdel Sud 

 3 Silente 255 Lim Soyeon Corea del Sud 

 Dagger  254 Qin Kuiwen  Cina

Bord   242 Qin Kuiven Cina 

Il mio maestro   241  Rampini Donatella  Cremona 

 

Violoncello non professionisti 

1 PIATTI   314    Hideaki   Kotera Giappone

2“Maritius” 292 Luca Fiammeni Castelleone (Cr)  e  PREMIO PERSONALITA’

3“Nazareno “   208  Franco Merlo Bovolone ( Vr)   

"Mia"   Piero Pedroni Cremona

"Ronco"   Petro Pedroni Cremona 

 

 

 Chitarre non professionisti

 1 “Antropos” 292' Oreste Lohs   Arco (Tn) 

 2“Libeccio” 244 Paolo Nardella Roma 

 3 “ Il valore sta nelle note”  236 Rubino Gabrieli. Bressanone (Bz) 

 

 GRANDE SUCCESSO DEL CONVEGNO ANLAI

"BAVENO E PISOGNE DA PICCOLI COMUNI TURISTICI A CAPITALI MONDIALI DELLA LIUTERIA "

Nei saloni dell’ Academia Cremonensis  si è svolto il 22 settembre u.s.  il convegno organizzato da Anlai  “Baveno e Pisogne da piccoli centri turistici a capitali mondiali della liuteria “.

Il presidente anlai cav Gualtiero Nicolini nella sua introduzione dopo l’interveto di benvenuto del m° Giovanni Colonna ed  un breve preambolo musicale di  Alberto  Simonetti e Anna Glibchuk violino e viola ha voluto ringraziare tutti gli intervenuti e tutti coloro che non  avendo potuto partecipare causa covid o impegni pregressi hanno voluto inviare le  loro testimonianze che hanno potuto essere rese pubbliche grazie alla diretta streaming .

Sono quindi intervenuti l’assessore alla cultura del Comune di Pisogne ,il sindaco di Baveno,l’on  Marina Berlinghieri,  il presidente della Fondazione Monzino e di Mani sapienti ,  il sindaco di San Ginesio Marche   il presidente Liacc  , il responsabile culturale  de l’Accademia  ,  i maestri  Collini, Girardine e  Barreto Dantas.

Molto interessanti le testimonianze di Roland Baugartner  per molti anni presente a Baveno come presidente di  giuria  così come  di Tibor Semmelwais presidente dei liutai ungheresi  e del Premio Baveno  Gao Tong Tong quindi della sindaca  di Kazanalk e di Edrio Edrew presidente dei liutai bulgari di Racz Pal di Ichiko Suzuky, del presidente della Accademia concertante  m° Ivano Benaglia e della presidente della Fondazione la città invisibile  Alfia Milazzo, del maestro Chiari presidente della Scuola Toscana di Liuteria Ferroni , di  Raffaella Lucci sulla importanza delle rassegne di Bagnacavallo

Una serie quindi di relazioni e di  testimonianze che hanno portato  alla riapertura del Premio Pisogne che si terrà dal 16 ottobre  nella sua XII edizione a possibili iniziative a Baveno  nel campo della liuteria  alla riaffermazione della importanza di concorsi come  punti di riferimento  soprattutto per i giovani e per lo sviluppo della liuteria italiana  nel mondo

 

 

 

 

 

12° CONCORSO INTERNAZIONALE ANLAI  PISOGNE  (BS) 

 

XII CONCORSO INTERNAZIONALE  DI LIUTERIA ANLAI

PISOGNE  (BS)   16 -25 OTTOBRE 2021

 

 

 

IL  CONCORSO INTERNAZIONALE   DI LIUTERIA

 

GIURIA 

ROBERTO MOLINELLI PRESIDENTE

ROBERTO COLLINI 

BENEDICTE FRIEDMAN 

ELISABETTA GIORDANO

CESARE GUALAZZINI 

 FERNANDO LIMA

VALERY PRILIPCO

GIORGIO SCOLARI 

FRANCESCO TARANTO

SERGIO PALMIRO MAGGI

SEBASTIANO VIANELLO MIRABELLO 

ALBERTO SIMONETTI 

ELEONORA PASQUALI

 

 

 

 

 GIURIA CONCORSO DI PISOGNE 

XII Concorso internazionale di liuteria di Pisogne Anlai

16-26 ottobre 2021

 

Presidente m° Roberto Molinelli

 

Maestri liutai

Roberto Collini Crema

Edrio Edrew Bulgaria

Benedicte Friedman Francia

Elisabetta Giordano Cremona

Ferdinando Lima Portogallo

Enrico Medaglia Padova

Racz Pal Ungheria

Valery Prilipco Russia

 

Musicisti

Sebastiano Vianello Mirabello  Venezia violino

Alberto  Simonetti Crema  Viola

Sergio Palmiro Maggi Cremona Violoncello

Francesco Taranto  chitarra

 

Segreteria

Alessio Ferrari

Antonio SIvalli

Roberto Villa

 

INUAUGURATA LA SEDE ANLAI A ROMA

 

 E’ stata inaugurata a Roma nei giorni scorsi in via Paolo Di Dono 31 la sede dell’Anlai (Associazione Nazionale Liuteria Artstica Italiana).  Il maestro Francesco Taranto, membro dell’esecutivo nazionale e del Consiglio Direttivo Nazionale e responsabile del settore manifestazioni chitarristiche ha fortemente voluto realizzare questo progetto che consentirà alla associazione di poter organizzare mostre, convegni, simposi e soprattutto concerti nella capitale.Un sentito ringraziamento – fanno sapere dall’Anlai – da parte di tutti gli iscritti alla associazione a M.U.sica per la disponibilità e ai tanti amici che hanno voluto testimoniare con la loro presenza la loro partecipazione all’evento”. L’Anlai mantiene comqunque a Cremona la sede legale ed anche la sede operativa in via Calatafimi 2 in particolare per la raccolta strumenti per concorsi nazionali ed internazionali, per mostre e per le altre manifestazioni che organizzerà

 

 

 

 GRANDE MOSTRA   ANLAI A SAN GINESIO  ( MACERATA )

dfal 23 al 30 agosto 2021

 

 

 STRADIVARI SVELATO IL NUOVO LIBRO DI GUALTIERO NICOINI 

La clamorosa verità  RIVELATA su Antonio Stradivari

 

Già nel gennaio del 1929 sulla rivista mensile illustrata Brescia ( ANNO VII) Don Romolo Putell, parroco di Breno, alla luce di sue ricerche e riferndosi alla notizia di un frate cremonese che avrebbe trovato documenti in un vecchio armadio adombrava l’ipotesi che Antonio Stradivari fosse nato in Valle Camonica.
Pur non essendo riuscito a documentare alcuna presenza del cognome Stradivari nei vari registri delle anime nei comuni camuni sosteneva la possibilità che il padre Alessandro avesse per vari possibili ragioni “ trasmigrato il cognome nativo “ assumendo quindi la nuova identità.
La recente scoperta di una biografia del frate che confessava negli ultimi anni della sua vita il grande maestro cremonese da invece ragione all’ipotesi di un collegamento con la Valle Camonica, da cui sarebbe stata originaria appunto la madre.
Nel documento si afferma infatti che il grande liutaio nacque a Cremona a causa del parto prematuro per il grande caldo di quel giorno e del viaggio molto faticoso dalle montagne bresciane dove ovviamente era originaria o dove la famiglia dimorava.
E sarebbe così spiegato il fatto di definirsi correttamente "cremonensis” anche se nella parrocchia di San’Agostino nella cui piazza avvenne la nascita improvvisa proprio nella giornata centrale di quel torrido mese di agosto non si sono trovati documenti del battesimo, che potrebbe essere stato comunque celebrato alcuni giorni dopo anche in altra parrocchia della città.
La data esatta la scriverò sul libro ( sempre che riesca ad uscire da questa terribile esperienza ed a pubblicarla ) unitamente ai segreti di bottega anch'essi ritrovati di recente tra cui le note con cui Stradivari pagava i suoi allievi e le bozze delle lettere inviate ai grandi della terra del suo periodo, con le annotazioni delle varie spedizioni.
E anche qui notizie clamorose e affermazioni e certezze spazzate via tanto da dover necessariamente riscrivere quasi completamente la storia della liuteria cremonese.
Come la presenza in bottega di Giovan Battista Guadagnini, che vari studiosi davano per assolutamente falsa, ma quella ancor più clamorosa dell’altro più grande liutaio cremonese accanto ai figli Omobono e Francesco.
Quindi ancora una importantissima precisazione . Il conte Cozio di Salabue NON AVEVA assolutamente MENTITO anche se aveva scritto di suo pugno gli appunti sulle etichette dei violini perche' non faceva riferimento alle date della costruzione dei violini come molti hanno creduto.
E anche in questo caso si spazzano via libri, scritti , sicure affermazioni, supposizioni .
Poche note queste che il periodo e la possibilità di non poter portare a termine la pubblicazione mi spinge a divulgare
MA SICURAMENTE DI ENORME IMPORTANZA e che spero di poter dare alle stampe se ..tutto andrà bene

 

 

 

 A

La giuria composta dal m' Mischa Myski presidente onorario, prof Gualtiero Nicolini presidente Anlai, m' Fabio Chiari presidente Scuola toscana di liuteria, m' Lorenzo Frignani presidente giuria dei maestri liutai e presidente dei liutai professionisti Ali ed i maestri liutai Marco Coppiardi, Pal Racz  (Ungheria) e Davide Sora ha deciso di assegnare i seguenti premi

 

Maestri liutai professionisti

 

Chitarra classica Matteo Crotti Italia argento

 

Violoncello antichizzato Bibien Marjorie Francia argento

 

Violoncello Kazune Nemoto Giappone oro
                           Plamen Edrev Bulgaria argento
                           Edo Sartori Italia bronzo

 

Viola antichizzata Cassutti Alberto  Italia argento

 

Viola Ito Ryosuke Giappone argento
           Plamen Edrev Bulgaria bronzo

 

Violino antichizzati Cassutti Alberto Italia oro
                          Alexia Warmbrodt Svizzera argento

 

Violino                  AkiraTakahashi Giappone oro
                           Xue  Peng Cina argento
                           Hrachia Galstyan Armenia Pena

 

 

 

Liutai non professionisti

 

Chitarra classica Lavezzi Adalberto Italia

 

Cello Hong Jin Wook Corea del sud oro
         Kim Juik Corea del sud argento

 

Viola Tan Chin Seng Malesia oro
       Anna Capovilla Italia argento
       Hong Jin Wook Corea del sud bronzo

 

Violino antichizzato
         Fagundes Fernando Brasile argento
         Fagundes Fernando  Brasile  e Pasolini Alberto Italia bronzo

 

Violino
             Tan Chin Seng Malesia oro
             Renzetti Guido Italia argento
             Hong Jin Wook Corea del sud bronzo

 

 Premi speciali

 


Premio Scuola di liuteria Toscana violino "Emy" Fernando Faguntes miglior suono
Premio La soffitta Premio esordiente Daniele Gungui " il violino di Sara"
Premio BCC Pontassieve Premio PERSONALITA' Adalberto Cassutti
Premio Musicrama sas. Premio Giovane partecipante ad "Africa " di Federico Castelluccio
Premio BCC Pontassieve premio coraggio e inventiva a "Boccherini" di Bebien Marjorie
Premio CNA Firenze per Scelta stilistica personale innovativa ad "Emily" di Plamen Edrev

 


Ed inoltre Premio LIACC assegnato da Liacc  a " Gallia" di Valery Prilipco " metodo cremonese
Premio Anlai   Premio Personalità assegnato da Anlai a Ciro Caliendo  (Salerno )  e  a Pietro Melia (  Sermoneta )  

 

 Erano presenti liutai dei seguenti paesi  Armenia, Bulgaria, Brasile, Cina, Corea del Sud, Danimarca, Finlandia,  Francia,  Germania, Giappone, Iran, Italia, Malesia,  Messico, Russia e Svizzera

 

 

 

 

 

  I 500 ANNI DI LEONARDO 

 

Proseguono in tutta Italia le manifestazioni Anlai per ricordare  i 500 anni di Leonardo da Vinci  grazie a Michele Sangineto i suoi pannelli e le copie degli strumenti del genio senza tempo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

festival di CARTAGENA COLOMBIA 

 

11 GENNAIO 2019 

 

LA LIUTERIA ITALIANA

 

 

 

 A MAGGIO 2019 

 

4° CONCORSO INTERNAZIONALE DI LIUTERIA PER STRUMENTI AD ARCO E ARCHETTI  A PECHINO con la collaborazione di Anlai

 

第四届 中国国际提琴及琴弓制作比赛

 

 5- 15 Maggio 2019

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

THE 4th CHINA INTERNATIONAL VIOLIN 
& BOW MAKING COMPETITION

 

第四届 中国国际提琴及琴弓制作比赛

 

MAY 5-15,2019 BEIJING CHINA

 

                                                           VEDI CLASSIFICHE VINCITORI  NELLA PAGINA CONCORSI 

 

 

 

X° CONCORSO INTERNAZIONALE DI LIUTERIA 

 

ANLAI

 

 Associazione Nazionale Liuteria Artistica Italiana

 

SCUOLA DI LIUTERIA TOSCANA

 

 “ Fernando Ferroni” 

 

 SESTO FIORENTINO Settembre 2019

 

 

 

 

 

   IV CONCORSO INTERNAZIONALE DI PECHINO

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ANLAI   IN COLOMBIA

 

 

 

 DALL'8 al 13 gennaio  2019 a Cartagena Colombia conferenza del presidente Anlai

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

GRANDE SUCCESSO SETTIMANA ANLAI A SANGINESIO 24/30 AGOSTO 20021 VESI PAGINA IMPORTANTE