CONCORSO DI SANTA CECILIA 2016

 

 

 

 

 

 

 

 

 SCELTA LA GIURIA DEL CONCORSO DI SANTA CECILIA

 Maestri liutai

Renato Scrollavezza Presidente Onorario 

Florian Leonhard Londra  Germania Presidente Commissione Strumenti Antichizzati

Carlo Vettori  Firenze Italia

Antonio Capela Arta Portogallo  ( sostituito da Luca Primon causa malattia) 

Ikiko Banda Suzuki  Tokyo Giappone

Zhen Quan  Pechimo  Cina

 Segreteria  Mauro Fabretti ( Conservatorio di Musica di  Santa Cecilia ) 

                 e prof.  Gualtiero Nicolini (Anlai)

I musicisti  scelti dall'Accademia di Santa Cecilia sono i maestri 

Massimo de Bonfils – Violino;  Massimo Paris – Viola;

 Maurizio Massarelli – VioloncelloMassimo Giorgi – Contrabbasso.

Organizzazione Giancarlo Iacomini e   Roberto Villa

 

 

 

  Labor of love

 Fasi Finali

 VIOLINI MODERNI

 

Ross                             219,5  medaglia d’oro                      Yu Huidon   Cina

Leda                            211,5  medaglia d’argento              Prilipco Valery Russia

Barbaresco                   211    medaglia di bronzo                Lee Seun Jin  Corea del Sud

Voce libera                  202,5   Premio Suzuki                       Fiora Federico  Cremona

Franconio                   201,5                                             Villa Marcello Cremona

Faffè                          201,5                       Scandroglio Alessandro  Casorate Sempione (Va)

Sun                            201                                          Dong Hao   Cina

Ti Tian                        200,5    Menzione                       Ohashi Toru  Giappone

Alba                           199,5                                         Plamen Edrev Bulgaria

Green                        199                                             Xiao Quing   Cina

Yarik                          197,5                                          Prilipco Valery  Russia

Nausica                      197                                            Nicoletti Tancredi Cremona

Rosa                          193,5                                           Radiana Edreva  Bulgaria

Amor                          193                                            Amato Giulio Roma

Vova                           191                                            Prilipco Valery  Russia

Luna                          185,5                                          Matzumya Anako  Giappone

Tonica                        183,5                                          Radiana Edreva  Bulgaria

Journey                      182                                             Lee Cho En cho Cina

Salix purpurea            175,5                                           Pica Giuseppe Napoli

 

 

 

 

VIOLINI Antichizzati Finale

 

Sambo                         210  medaglia d’oro               Johansson G Jens               Svezia

Aperol                         208  medaglia d’argento         Wiedmer David Leonard       Francia

Il Cannone                   206    medaglia di bronzo           Teppey Fujita   Giappone             

 Il meglio …                  202,5                                     Fratocchi Fabrizio                Roma

Philipe                         202                                       Corrachano Alvaro               Spagna

 Domenico                    199                                         Legaul Cavallaro Nicolas   Colombia

 Julie                           191                                        Corrachano Alvaro              Spagna

Signora Pelpa               184,5                                        Andreus Prats Anna            Spagna

 

 

 VIOLE  Finale

Rossella                226      medaglia d’oro              Villa Marcello                Cremona

Tenore                214,5   medaglia d’argento         Lee Seung Jin                Corea del Sud

Aurora                 207,5    medaglia di bronzo        Lee Seung Jin                Corea del Sud

Iva                       204,5    Premio acustica            Plamen Edrew                Bulgaria

Ilaria                    193,5                                      Ferrari Michele              Cremona

Ab imis                 189                                         Luca Mazzetti                Bologna

Pepesatan            185,5                                       Lunati  Mauro               Genova

Sole                    183,5                                       Edreva  Radiana            Bulgaria    

Theophraste        177,5                                       Legaul Cavallaro Nicola  Colombia

Tu quioque           176     Premio personalità          Fratocchi  Fabrizio       Roma

Aenigma               173                                         Ziermowska kaya          Polonia

Angelica               171                                         Nicoletti Tancredi        Cremona

 

Passati  in seminifinali anche " Consecutionem" di  Amorim Gaion ( Brasile ) , "Bansky " di   Ballart Gheret ( Gran Bretagna ) "Hope"  di Di We Cina , " Trota"di Iwai Takao ( Giappone), "kING"  di Xiao Pig Wu ( Cina) , "Festina Lente"   di Malvasi Riccardo ( Roma),   "Aplu"  di Amato Giulio ( Roma),    " Ester"  di Lombardi Fabrizio,  " Luce" di Melia Pietro   ( Latina )  e " Deneb" di Nardella Paolo ( Roma )

 

PREMIO  CITTA DI ROMA

VIOLINI

1 ) VICTORIO         164   medaglia d'oro      HONG JIM WOOK    Corea del Sud

2)  STELLA            160    medaglia d'argento  ROCCA GIACOMO   Torino

3) ROCINANTE      158,5  madaglia di bronzo ITO RISOYUKE       Giappone

4) BENEDIZIONE    156,5                             EUNBYIUL YOO    Corea del Sud

5) NESSUNA SPER  154                               CALDERONE ANTONINA  Palermo

6) DOMUS AUREA  150                               FERRARI ALESSIO Cremona

7) CREMONA P1    147                               KIM JUIK   Corea del Sud

8) SAN SALVA'        145,5                            ROCCA GIACOMO Torino

8) SAPIENZA         145,5                             HONG JIN WOOK  Corea del Sud

10) FRATELLI S      140   Premio Giovani        CASTELLUCCIO FEDERICO Palermo

11) BRUTUS          138                               RUBELLINI STEFANO Città di Castello

12) CECIL             129                                DE NOTTI MASSIMO Roma

 

In semifinale anche "Cremona patria 2" di Kim Juik ( Corea del Sud) "Leda "di Marangoni Giuseppe ( Cirea Verona ), "Trilussa" e  "Marina" di  Masciullo Massimo  (Ferrara ) , "Andrea" di Merlo Franco ( Bovolone) , "610" di De Notti Massimo ( Roma ) "Topaz" di  Kitamura Atzoyuki Giappone, "Core de Roma" di Sganappa  Massimo di Roma, " Fido" e "Argo" di Tolazzi Mauro di Udine  e "Sapiens"  di  Muliello Ignazio di Palermo

  VIOLE

1) GRAZIA               154,5   medaglia d'oro             EUNBYUL YOO Corea del Sud

2) TORCELLO           154     medaglia d'argento      YAMADA MASAYUKI Giappone

3) NON ABBIATE       153     madaglia di bronzo       IVANOV MICHAEL ANDREEV Bulgaria

4) FRANCESCA          142,5  Premio Anlai                MARLO FRANCO  Bovolone Verona

5) LANTERNA           141     Premio Anlai                PIETROPAOLO GALILEO Genova

6) LANTERNA "         139                                      PIETROPAOLO GALILEO

 

In semifinale anche  "Tarutanga" di Risoyuke Ito ( Giappone) , " Un taglio 10 lame" di Ceci Ornella ( Bari), " Bernardo " di   Hong Jin Wook Corea del Sud, "Giulia" di Maragoni Franco di Cerea ( Verona)

 

 

REGOLAMENTO DEL CONCORSO INTERNAZIONALE DI SANTA CECILIA  2016

Il Conservatorio di Musica Santa Cecilia e l’Anlai organizzano il Concorso Internazionale di Liuteria contemporanea “Santa Cecilia 2016” rivolto a liutai professionisti di tutto il mondo.

iscrizioni entro il 31 agosto 2016 e premiazione il 9 ottobre a Roma presso il Conservatorio  di Santa Cecilia via dei Greci 18 - esposizione degli strumenti premiati e ammessi ( violini, viola, violoncelli e contrabbassi ) sino al 22 ottobre.

Alla domanda dovrà essere allegata fotocopia o l’originale del  documento relativo al  versamento della tassa d’iscrizione al Concorso, stabilita in euro 70,00 per strumento

Le domande dovranno pervenire a:  Conservatorio di Musica Santa Cecilia – Via Dei Greci, 18 – 00187 Roma

indicando: Concorso Liuteria

Dati Per il Versamento della tassa di iscrizione:

Credito Valtellinese ag. 22 – Roma

IBAN:  IT 64 O 0521603222 000000000360

BIC: BPCVIT2S

intestato a Conservatorio di Musica S. Cecilia

La domanda dovrà essere munita di sottoscrizione per presa visione ed approvazione del presente regolamento.

 LE DOMANDE  DI PARTECIPAZIONE POSSONO ESSERE SCARICATE DAI SITI www.conservatoriosantaacecilia.itwww.anlailiuteria.it o www.stradivari.it

 

ART. 1

Il Concorso di Liuteria Internazionale Contemporanea “Santa Cecilia”  ha la finalità di porre a confronto e di mettere degnamente in risalto quanto di meglio esprime la liuteria contemporanea in tutto il mondo. Esso avrà luogo a Roma e si articolerà in quattro categorie:

a) violino

b) viola

c) violoncello

d) contrabbasso

ed in due sezioni  una delle quali riguarderà gli strumenti antichizzati

Terminati i lavori della Giuria gli strumenti verranno esposti al pubblico secondo insindacabile giudizio della Giuria medesima. L’esposizione si terrà presso il Conservatorio Santa Cecilia di Roma, esposti dal 10  al 22 ottobre 2016. Per tutto questo periodo gli strumenti non potranno essere ritirati o sostituiti.

 

ART. 2

Possono partecipare al Concorso tutti coloro i quali esercitano l’attività di liutaio senza distinzione di nazionalità, sesso ed età. Sono esclusi coloro che hanno rapporti di parentela o affinità entro il 4° grado con un giurato o sono stati suoi dipendenti negli ultimi due anni. La domanda di partecipazione dovrà:

1. essere spedita entro e non oltre il 30/8/2016 (come risulterà dal timbro data di spedizione)

2. essere predisposta secondo il fac-simile che si trova inserito nel presente regolamento

3. essere debitamente compilata, sottoscritta e datata

La presentazione della domanda comporta l’accettazione delle norme previste dal presente regolamento.

Alla domanda dovrà essere allegata copia attestante il versamento della quota di iscrizione al Concorso di € 70,00 al netto delle spese bancarie per ogni strumento presentato. Il versamento va fatto a mezzo bonifico bancario effettuato a favore dell’economato del Conservatorio.

 

 ART. 3

La Giuria non ammetterà al Concorso strumenti che:

1) presentino caratteristiche di lavorazione meccanica o vernici spruzzate;

2) presentino forme eccentriche, decorazioni, colori o legni che si discostino dalla tradizione;

3) presentino misure anormali. Si precisa che la lunghezza del corpo della viola non dovrà essere inferiore a 400 mm né superiore  a  420 mm. e che la lunghezza della corda vibrante per i contrabbassi dovrà essere compresa tra cm 104 e cm 110.

4) con parere scritto e motivato siano unanimemente ritenuti dalla Giuria incompatibili con il livello del Concorso.

È lasciata facoltà al concorrente di montare corde che ritiene consone allo strumento in concorso. I contrabbassi dovranno essere montati con corde da orchestra.

Le opere presentate al Concorso dovranno essere assolutamente anonime. Ogni strumento e relativo astuccio o cassetta che lo contiene dovrà essere privo di segni o di elementi atti al riconoscimento o all’individuazione dell’autore. Etichette, eventuali timbri a fuoco, marchi o monogrammi di qualsiasi genere non dovranno essere presenti sulle superfici visibili, interne o esterne, dello strumento. Gli strumenti che non ottemperino a queste disposizioni verranno esclusi dal Concorso.

 

 ART. 4

La consegna degli strumenti dovrà avvenire presso il Conservatorio S. Cecilia il 29 0 30 settempre o il 1/10/2016 nei seguenti orari: 9-13 e 15-18. Ogni strumento dovrà essere fornito di apposita liberatoria da qualsiasi responsabilità nei confronti del Conservatorio S. Cecilia.

La consegna dovrà avvenire a mezzo persona di fiducia dell’autore, la quale figurerà come mittente, o a mezzo Agenzia di trasporti incaricata a svolgere detto servizio entro la data indicata 1 ottobre 2016 . All’atto della consegna, alla presenza del consegnatario, sarà esaminato lo stato di conservazione di ogni strumento. A questo scopo verrà redatto e sottoscritto dagli addetti alla ricezione e dal presentatore apposita ricevuta sulla quale, oltre alla data, verrà indicata l’ora della consegna e la scritta “ORIGINALE”.

Nel caso di strumenti recapitati tramite spedizioniere, l’apertura degli involucri verrà effettuata in un secondo tempo alla presenza di tre persone all’uopo incaricate dal Conservatorio S. Cecilia.

La ricevuta di cui sopra dovrà essere conservata e restituita al momento del ritiro dello strumento.

Si ricorda che gli strumenti provenienti da Paesi extra U.E. dovranno obbligatoriamente essere scortati da carnet ATA. Ogni spedizioniere scelto dai concorrenti dovrà garantire il corretto espletamento delle pratiche relative sia alla consegna che al ritorno dello strumento. Le spese relative alla spedizione ed alla riconsegna sono interamente a carico del partecipante.

 

ART. 5

Gli strumenti  consegnati o  pervenuti  per posta o per corriere  devono essere inseriti  in contenitori rigidi e riportare all’esterno  l’indicazione di un motto  o una  breve frase scelti dal  concorrente . All’interno della custodia dovranno essere  contenute due buste contrassegnate dalle lettere “A”e “B”, con lo stesso motto  o breve frase scelti dal concorrente per il suo strumento. La busta “A”, che dovrà essere chiusa e sigillata, dovrà contenere:

1) i dati anagrafici del concorrente: nome, cognome, data e luogo di nascita, cittadinanza, indirizzo

completo dell’autore, data e luogo di costruzione dello strumento;

2) breve curriculum vitae del concorrente con due fotografie a colori dello stesso;

3) due fotografie a colori formato cm 10x15 riproducenti lo strumento completo visto dalla parte

della tavola e da quella del fondo;

4) una dichiarazione sottoscritta dall’autore con la quale si autorizza l’Organizzazione a:

- riprodurre e divulgare le fotografie, sia quelle dell’autore che dello strumento in questione

- divulgare i risultati completi del concorso sia a mezzo stampa che attraverso il sito web del Conservatorio S. Cecilia.

La busta “B”, che dovrà restare aperta, dovrà contenere una muta di corde di ricambio uguali a quelle montate sullo strumento.

Entrambe le buste dovranno recare un motto o breve testo, scritto in modo chiaro in stampatello Lo stesso testo dovrà comparire, sull’apposito cartellino che il concorrente dovrà provvedere a legare al riccio dello strumento. Ogni strumento dovrà avere un testo o motto  diverso.

 

ART. 6

La Giuria per la edizione del 2016 è composta dal Presidente, da  cinque   maestri liutai e da quattro musicisti. Le decisioni della Giuria sono inappellabili.

 

ART. 7

Prima dell’inizio dei lavori della Giuria, si  provvederà a far coprire con una busta opaca, sigillata, il cartoncino portante il breve testo identificatore. Ogni busta recherà un numero progressivo che costituirà l’ordine della selezione. La prima selezione avrà lo scopo di eliminare gli strumenti non in regola con il Regolamento del Concorso di cui agli articoli precedenti. La giuria opererà in 2 gruppi separati.

 

 Gli strumenti che non raggiungeranno il punteggio minimo deciso dalla Giuria nella valutazione delle caratteristiche artistico-costruttive non verranno sottoposti alla valutazione acustica, ma potranno ugualmente essere esposti e pubblicati sul catalogo del concorso, ad esclusivo giudizio della Giuria. I punteggi totali determineranno la graduatoria di merito. Gli strumenti che la Giuria riterrà idonei in base al punteggio raggiunto parteciperanno alla prova acustica finale aperta al pubblico, dove lo strumento sarà provato “a solo”. In questa sede la Giuria avrà quindi a disposizione ulteriori punti complessivi. Il totale ottenuto sommando i punteggi della prova finale a quelli delle prove precedenti determinerà i vincitori del Concorso, i 2° e i 3° premi. Al miglior classificato under 30  di tutto il Concorso verrà attribuito il Premio Speciale “Guglielmo dall’Ongaro”. L’elenco degli strumenti ammessi alla prova finale verrà per tempo pubblicato sul sito web del Conservatorio Santa Cecilia attraverso i relativi testi che contraddistinguono gli strumenti stessi. I cartellini con i testi resteranno comunque coperti fino all’esito finale del Concorso.

 

ART. 8

Al termine dei lavori della Giuria e completate le graduatorie, verranno aperte le buste contenenti i nominativi dei liutai partecipanti. I risultati del Concorso verranno pubblicizzati e divulgati alla fine delle selezioni. Tutti i punteggi singoli e complessivi saranno pubblicati sul sito web del Conservatorio Santa Cecilia. Le buste relative agli strumenti non ammessi al Concorso saranno conservate chiuse fino alla pubblicazione degli esiti del Concorso.

In occasione della cerimonia di premiazione i giurati saranno a disposizione per incontrare i concorrenti che lo desiderassero.

 

ART. 9

La cerimonia di premiazione si terrà presso la Sala Accademica del Conservatorio S. Cecilia domenica 9/ ottobre  alle ore 17 prima del concerto conclusivo con gli strumenti  vincitori.

 

 

ART. 10

Chiusa la Mostra, gli strumenti esposti potranno essere ritirati, unitamente alle corde di ricambio e alla documentazione residua della busta “A”, da coloro che presenteranno l’ORIGINALE della ricevuta di consegna. Gli strumenti dovranno essere ritirati entro 5 giorni dalla data di chiusura dell’esposizione. In caso di mancato ritiro entro il termine di cui sopra, gli strumenti verranno depositati presso l’economato del Conservatorio.

 

ART. 11

Ai fini assicurativi, gli strumenti vengono coperti, a cura del Conservatorio di Musica Santa Cecilia, da polizza assicurativa contro i rischi di incendio, furto e danni. Convenzionalmente viene attribuito il valore di:

– € 6.000,00 per ciascun violino;

– € 8.000,00 per ciascuna viola;

– € 12.000,00 per ciascun violoncello e contrabbasso.

L’assicurazione si intende operante dal momento della consegna dello strumento al Conservatorio S. Cecilia fino al suo ritiro o al momento in cui gli strumenti non ritirati verranno depositati presso l’economato del Conservatorio, secondo le disposizioni dell’art. 9.

 

ART. 12

Per tutte le controversie derivanti dall’interpretazione o dall’applicazione del presente Regolamento unico Foro competente sarà quello di Roma.

 

ART. 13

La traduzione nella lingua inglese del presente Regolamento viene fatta unicamente per comodità del concorrente. In caso di controversa interpretazione è valido unicamente il testo italiano. Eventuali richieste di informazioni, nonché la corrispondenza, dovranno essere indirizzate a:

Conservatorio di Musica S. Cecilia – Ufficio Concorso Liuteria

Via dei Greci 18

 

00187 Roma

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  

 

N.B.  

Unitamente alla domanda di iscrizione  il maestro liutaio dovrà inviare il suo curriculum vitae e all' atto della consegna degli strumenti le foto a colori degli stessi per la pubblicazione dedicata al. Concorso che verrà pubblicata  e dovrà contenere le foto degli strumenti vincitori e di quelli ammessi alla mostra 

 

 

 

 

Regulation Santa Cecilia International Competition 2016

 

Santa Cecilia Conservatory in Rome and ANLAI are hosting the International Violin Making Competition "Santa Cecilia 2016" open to professional luthiers all over the world.

 

Deadline for applications is August 31st. Prizes will be awarded in Rome on October 9th at the Conservatory - via dei Greci 18 with an exhibition of the participating and winning instruments (violins, violas, cellos and contrabasses) till October 22nd.

 

The original or a photocopy of proof of payment of the registration fee (70 Euros per instrument) must be attached to the application.

 

All application forms should be sent to:

Conservatorio di Musica Santa Cecilia – Via Dei Greci, 18 – 00187 Roma

 

Please indicate the recipient as: Concorso Liuteria

 

Registration fees should be paid with a Bank Transfer to:

Credito Valtellinese ag. 22 – Roma

IBAN:  IT 64 O 0521603222 000000000360

BIC: BPCVIT2S

intestato a Conservatorio di Musica S. Cecilia

 

Applications must be signed, indicate an acceptance of the rules and regulations listed below.

 

Forms can be downloaded at the following links:

 

www.conservatoriosantacecilia.itwww.anlailiuteria.it o www.stradivari.it

ART. I

The International Contemporary Violin Making Competition "Santa Cecilia" aims to showcase the best expressions of contemporary lute making in the entire world. It will take place in Rome and will be divided into four categories:

a) Violin

b) Viola

c) Violoncello

d) Contrabass

These categories will be further divided into two sections modern and one of which regards antiqued instruments.

Once the jury's final decisions are made the instruments will be displayed to the public. The exposition will be held at the Conservatorio Santa Cecilia of Rome from the  10th to the 22nd of October 2016. For this entire period the instruments will not be withdrawn or substituted.

 

ART. II

All luthiers without distinction of nationality, sex and age can participate in the competition. Those who are related to a jury member or who have been employed by a jury member in the last two years are excluded from the competition. The application must:

1 - be sent by August 31th 2016 (as indicated by the post-mark)

2 - use the form attached below

3 - be fully completed, signed and dated

The application implies acceptance of the regulations governing the competition.

Proof of payment of the registration fee (70 Euros) must be attached to the application. Payment should be made through direct deposit to the Conservatory.

 

ART. III

The jury will not admit instruments to the competition that:

1) show mechanical workmanship or sprayed varnish

2) display eccentric forms, decorations, colors or woods that depart from tradition;

3) display abnormal measurements. To specify, the length of the body of the viola must not be less than 400mm nor greater than 420mm. The length of the vibrating string for contrabass should be between 104 and 110cm.

4) accompanied by a written opinion unanimously held by the jury instruments considered incompatible with the level of the competition.

The installation of strings that the competitor feels are appropriate to the instrument is permitted. The contrabasses must have orchestra strings.

The works presented to the competition must be absolutely anonymous. Every instrument and the case that contains it must be without signs or elements that could lead to recognition or identification of the author. Any labels, stamps, brands or monograms of any sort must not be presented on the visible surfaces of the instrument. Instruments that do not conform to these rules will be excluded from the competition.

 

 

 

ART. IV

The instruments should be delivered to the Conservatorio S. Cecilia on  29 or 30 september or first of October 2016 at the following times: 9-13 and 15-18. Every instrument should be furnished with a release form releasing the Conservatorio S. Cecilia from any liability.

Delivery should be by a person trusted by the author, which person will appear as the sender. Alternatively delivery can be by a delivery company hired to provide this service by October 1 2016. At the time of the delivery, in the presence of the co-signer, the condition of each instrument will be determined. For this purpose the receiving employees will issue a receipt in which the date and time of delivery will indicated, as well as the word "ORIGINAL".

If the instrument is sent through a delivery agency, the package will be opened subsequently in the presence of three persons entrusted to this task by the Conservatorio S. Cecilia.

The receipt discussed above must be retained and presented when the instrument is withdrawn.

It is to be remembered that instruments coming from outside the E.U. must accompanied by an ATA booklet. Any deliverer chosen by the competitor must ensure the correct carrying out of the practices relative to both delivery and withdraw of the instrument. Expenses relating to deliver and withdraw are entirely the responsibility of the participant.

Instruments delivered by mail must be packaged in rigid containers which have on their exterior a motto or brief phrase chosen by the competitor. Inside the case there should two envelopes with letters "A" and "B" written on them as well as the motto or phrase written on the container. Envelope "A" which must be closed and sealed must contain the following:

1 - The name, surname, date and place of birth, citizenship, and complete address of the author as well as the date and place of construction of the instrument.

2 - A brief curriculum vitae and two color photographs of the competitor.

3 - Two 3x10 cm color photographs reproducing the complete instrument seen from the top and the bottom.

4 - A signed declaration by the author with which the organization is authorized to:

reproduce and distribute photographs but of the author and of the instrument in question

distribute the complete results of the competition through the press and the website of the Conservatorio S. Cecilia

Envelope "B", that should remain open, must contain a set of replacement strings identical to those mounted on the instrument.

 

ART. V

The jury for the 2016 competition is composed by the president, five master luthiers, and four musicians. The jury's decisions are final.

 

 

 

ART. VI

Prior to the start of the work of the jury an opaque, sealed envelope will be provided to cover the tag with the brief identifying text. Every envelope will bear a progressive number that will constitute the order of selection. The first selection will have the aim of eliminate all non-regulation instruments. The jury will work in two separate groups.

The instruments that do not reach the minimum number of points established by the jury in their artistic evaluation will not be subjected to an acoustic evaluation, but still may be displayed and published in the catalogue at the jury's discretion. The total points one will determine the rank order. Those instruments that the jury decides have reached the requisite number of points will participate in the final acoustic test open to the public where the instrument will be tested by a "solo". At this point the jury will thus have at its disposition further total points. The total number of points achieved by adding the final score to the previous scores will determine the winners of the competition and the second and third prizes. The special "Guglielmo dall'Ongaro" prize will be awarded to the competitor with the highest score under 30 years old. The list of the instruments admitted to the final competition will be published on the website of the Conservatorio Santa Cecilia through the texts that indicate the instruments themselves. The cards with the texts will in any case remained covered until the final result of the competition.  

ART. VII

At the end of the jury's work and the completion of the ranking, the envelopes containing the names of all the participating luthiers will be opened. The results of the competition will be publicized and distributed at the end of the selection. All the single and total scores will be published on the site of the Conservatorio Santa Cecilia. The envelopes belonging to instruments that are not admitted in the competition will be kept closed until the publication of the results of the competition.

During the prize ceremony the jurors will be available to meet with the competitors should they so desire.

ART. VIII

The prize ceremony will be held at the Sala Accademica del Conservatorio S. Cecilia on Sunday,   october 9 tenth 2016 at five o'clock in the afternoon before the concluding concert with the winning instruments.

ART. IX

At end of the exposition the displayed instruments can be collected, together with the replacement strings and the remaining documentation in envelope "A", by those who present the ORIGINAL receipt of delivery. The instruments must be collected within 5 days from the date of closure of the exposition. In case of failure to collect the instrument with the term stipulated above, the instruments will be deposited at the accounting office of the conservatory.

ART. X

The instruments are ensured by the Conservatorio di Musica Santa Cecilia against, fire, theft and damage. The standard values at which they are assessed are as follows:

- 6.000 euro for each violin;

-8.000 euro for each viola;

-12.000 euro for each violoncello and contrabass;

The insurance coverage is active from the moment of delivery of the instrument to the Conservatorio S. Cecilia until its collection or to the time that the uncollected instruments are deposited at the accounting office, as per article 9.

 

ART. XI

For all controversies deriving from the interpretation or application of the present regulation the only competent jurisdiction will be that of Rome.

ART. XII

The English translation of this regulation is made exclusively for the convenience of the competitor. In case of any controversy concerning interpretation only the Italian text is valid. Any requests for information, in addition to correspondence, should be addressed to:

 

Conservatorio di Musica S. Cecilia – Ufficio Concorso Liuteria

Via dei Greci 18

00187 Roma

Italy

                                                  

 REGOLAMENTO IN LINGUA GIAPPONESE 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il violino " Bamboo " del cinese Hu Jailai di Suzhou ha vinto il 6' Concorso internazionale di Pisogne per strumenti antichizzati. Nato nel 1977 ha iniziato a lavorare giovanissimo nel laboratorio paterno.E' diplomato al Conservatorio di Shanghai in violino e si è perfezionato negli Stat Uniti in California presso  presso Patrik Henry che ha lavorato presso Patrik Henry che ha lavorato presso   James Wimmer a Santa Barbara. Da due anni è tornato a lavorare nella sua città natale.
La medaglia d'argento è stata assegnata alla viola " Tortilla " della francese Lea Trobert di Lione diplomata a Mirecourt mentre il terzo premio è andato al violino " Eleonora " dello svedese Jens Joansson da tempo ioerante a Cremona in particolare nel restauro
Premiato per l'acustica il violino " Viotti " del sud coreano Junbae Park
La Giuria ha quindi assegnato il premio Edrio Edrev già presidente dei liutai bulgari al violino "Mary Poppins " di Filippo Protani di Perugia mentre ed il Premio Capela è stato assegnato alla sud coreana An Ayong ( violino "Rogeri ") Premi Anlai alla russa che dimora in Portogallo Elina Bushagina ( viola " Guadiana") , al giovane Paolo Trazzi ( viola " Vulcano" ) e al greco Yoannis Apostolov ( Ah uno " ) 
Riconoscimenti anche a Mario Tolazzi di Udine, Franco Merlo di Boviolone e Vito D'ambrosio di Eboli. Grande successo di pubblico

Nella foto il vincitore con il presidente Anlai Nicolini il vice presidente di Giuria il m° Zheng Quan Direttore del Conservatorio di Pechino e Presidente dell'Associazione Liutai cinesi e Roberto Villa Dirigente organizzativo dell'Anlai

 

Classifica Finale

1 ) bamboo 405   Hu Jailai Cina

2)  Tortilla 388  Leà Trombert  Francia

3)  Eleonora 384  Jenss Johansson  Svezia

4)  Guadiana 380  Elina Bushagina  Russia

5)  Mary Poppins 365 Filippo Protani Perugia

6 )  Screaner 362   Hu Jailai Cina

7)   Rogeri 360' An Ayoing  Corea del Sud

8)   Tivoli 348   Junbae Park  Corea del Sud

9)    Viotti 348 Junbae Park  Corea del Sud

10 )  Mouline 348 Leà Trombert  Francia

11 )  Ab uno 340 Yannis Aposrolov  Grecia

12) Vulcano  339  Trotti Paolo Varese  

13)  Fallace...335  Lorenzo Rossi Milano

14)  Se la  spada 334    Fabrizio  Fratocchi Roma

15)  Piras 317 Yang Hosun Corea del Sud

16)  Raffaella 311  David Ayache  Francia

17)  Dorian Gray  300   Filippo Protani  Perugia

 

 

 

L'ex refettorio di san Pietro

24JUN2012
 

 

Il suono dei violini dell’Anlai 
fa riscoprire il refettorio 
di San Pietro al Po

17 maggio, 2012   // 

Il suono del violino che fa riscoprire l’ex refettorio della Chiesa di San Pietro al Po, spazio dimenticato da molti cremonesi, parte dell’antico monastero benedettino in via Cesari. L’apertura straordinaria in occasione dei Concorsi di Liuteria di Pisogne, organizzati dall’ANLAI, che hanno visto la partecipazione di circa 200 liutai provenienti da 22 paesi diversi. Accanto ai preziosi strumenti, le 226 figure dipinte da Gatti nella splendida ‘Moltiplicazione dei pani’. Lì, nella mattinata, la prova acustica con l’esibizione di violini, viole e violoncelli finalisti. Alle ore 18 un concerto con gli strumenti in gara sia del m° Cristiano Rossi, sia degli altri tre musicisti membri della Giuria il violinista di Venezia Sebastiano Maria Vianello, il violista napoletano Marco Traverso ed il violoncellista siciliano, ma che opera a Torino, Ninni Saladino che si esibiranno in un inedito trio.

Consegnati i Premi Anlai 2012 ad Antonio Bergonzi,  l’appassionato “creatore” della rivista “ Liuteria “ ed a Salvatore Dugo altro appassionato cultore dell’arte liutaria cremonese e cha ha donato vari strumenti a giovani musicisti in difficoltà, che non potranno essere presenti alla cerimonia di premiazione del giorno 19 maggio a Pisogne.  Durante la premiazione dei vincitori dei Concorsi saranno consegnati infatti a Pisogne gli altri premi Anlai 2012 a Cristiano Rossi, Vinicio Gai, Flavio Dasenno, Rita Cucè, Florian Lehonard e ( alla memoria) al violinista ungherese scomparso nel naufragio della Concordia, Sandor

3° Concorso di Liuteria

24JUN2012
 

 

Concorso di liuteria di Pisogne 
Vince la scuola milanese nelle opere a pizzico 
Tra i liutai professionisti si afferma Marcello Villa

19 maggio, 2012   

Foto

 

 

Le premiazioni

La Giuria del 3° Concorso internazionale di liuteria di Pisogne per strumenti antichizzati e copie di strumenti antichi presieduta dal m° liutaio Florian Leonhard  (presidente onorario il m° Cristiano Rossi) , ha concluso i suoi lavori. E’  stato portato a termine anche l’esame di tutte le opere presentate al 6° Concorso nazionale di Liuteria. La Giuria, molto selettiva e rigorosa ha esaminato  circa 200  opere  provenienti da 22 paesi rammaricandosi del fatto che molti strumenti provenienti dalla Cina non siano giunti in tempo a causa delle decisioni doganali. La valutazione unanime delle opere ammesse è stata positiva ed il presidente ha voluto esprimere un giudizio di grande compiacimento per la serietà,  la competenza e la correttezza di tutti i membri  che hanno lavorato in estrema collaborazione. Ha sottolineato anche il fatto che tutte le decisioni sono state prese all’unanimità.

La scuola milanese esce indubbiamente vincitrice  del concorso nel settore delle opere a pizzico e plettro. Affermazione incondizionata del liutaio tedesco Cristhian Lijsen che ha ottenuto una medaglia d’oro e una di bronzo nel settore delle copie di strumenti ad arco e dello svedese Stephan Lindholm che si è aggiudicato una medaglia d’oro e una d’argento nella sezione strumenti antichizzati. Ungheresi e francesi gli altri vincitori di medaglie. Di rilievo l’affermazione di alcuni liutai italiani in particolare per l’acustica (Marcello Bellei di Modena e Lorenzo Rossi  di Milano nelle due sezioni). Il cremonese Marcello Villa si è affermato invece nel settore Concorso liutai professionisti (medaglia d’argento) e gli allievi della scuola di Liuteria di Cremona hanno ottenuto notevoli affermazioni nel settore  Concorso giovani liutai.

Da rilevare l’affermazione di maestri liutai  di varie parti d’Italia   Modena, Asti, Ariano Irpino, Verona nel Concorso Liutai non professionisti.

Il presidente dell’Anlai  Prof. Gualtiero Nicolini nell’esprimere nella cerimonia di premiazione e di consegna dei diplomi e delle medaglie nella splendida cornice di Santa Maria della neve, il proprio compiacimento ha dato appuntamento a tutti alla prossima edizione della prestigiosa manifestazione per il maggio del prossimo anno.

° CONCORSO INTERNAZIONALE DI LIUTERIA DI PISOGNE

 

CLASSIFICHE  FINALI

 

COPIE DI STRUMENTI ANTICHI

Strumenti a pizzico

1) Lorenzo Lippi  Milano

2) Toni De Stefano Milano

3) Davide Serracini  Roma

Strumenti ad arco

1) Lijsen Christian  Germania

2) Lijsien Ckristian  Germania

3) Ràcz Pàl Ungheria

Premio speciale per l’ acustica  Lorenzo Rossi  Milano

 

STRUMENTI ANTICHIZZATI

1) Stefan Lindholm  Svezia

2) Alexandre Breton Francia

3) Willfram Neureither Germania  e premio  speciale acustica

Stefan Lindholm   Svezia

Premio speciale acustica   Marcello Bellei  Modena

 

Il  CDN dell'ANLAI,  il Sindaco  e  l'assessore  alla Cultura del Comune di Pisogne desiderano  esprimere  il più sentito ringraziamento  ai presidenti  e a tutti i membri  della Giuria internazionale per il loro  impegno, la competenza dimostrata,   la correttezza e la disponibilità e in particolare ai maestri Cristiano Rossi e Florian Leonhard.

.

Ringraziano  anche  gli amici che hanno collaborato pur senza mansioni di giurati e che hanno comunque contribuito  fattivamente alla buona riuscita della manifestazione  maresciallo Salvatore Dugo, m° Valerio Ferron e Aleksandra Radonich

 

Un ringraziamento particolare al  m° Traverso anche per la disponibilità dimostrata  con la collezione della scuola napoletana messa  a disposizione, all'orchestra dell'Istituto Superiore Musicale " Vincenzo Bellini " di Caltanissetta e al suo Direttore , ai musicisti   Sebastiano Maria Vianello, Marco Traverso e Ninni Saladino per lo splendido Trio e   al piccolo e bravissimo Feja Markovich  ed infine ai relatori  Flavio Dasenno e Stefano Pio ed ancora Florian Leonhard per le loro importanti ed  interessantissime conferenze

 

 

Cristiano Rossi presidente di giuria

06NOV2011
 

Il Presidente della Giuria del 3° Concorso Internazionale di Liuteria di Pisogne (Strumenti Antichizzati e Copie di Strumenti Antichi) - Cristiano Rossi -  discende da una famiglia di artisti bolognesi, ed inizia precocissimo, a nemmeno cinque anni, lo studio del Violino con una tale convinzione che lo porta a diplomarsi, a soli 16 anni, al Conservatorio di Bologna alla Scuola di Sandro Materassi.

Intraprende subito l'attività concertistica vincendo importanti concorsi nazionali e internazionali, come Vittorio Veneto e Monaco di Baviera. A 18 anni, nel 1965, incide i suoi primi due dischi per la Erato di Parigi, attività discografica proseguita poi per la Emi, Dynamic e Naxos con numerosi CD dedicati a differenti periodi storici, da Vivaldi a Busoni, da Campagnoli a Wolf-Ferrari.
Cristiano Rossi ha al suo attivo innumerevoli recital ed importanti concerti in tutte le città italiane, in Europa, Sud America, Stati Uniti e Giappone, per i Teatri più prestigiosi come Barbican Centre di Londra, Bunka Kaykan di Tokyo, Sala Tchaikovsky di Mosca, Filarmonica di S. Pietroburgo, Teatro Colon di Buenos Aires, Tonhalle di Zurigo. Ha partecipato ai Festival lnternazionali di Venezia, Stresa, Spoleto, Varna, Istanbul, Dubrovnik, suonando con famosi direttori quali Ahronovitch, Chailly, Oren, Pesko, Renzetti, Soudant, Delman.
È stato invitato a partecipare a numerose e importanti manifestazioni: per l'Unicef, per il Bicentenario degli Stati Uniti (1976) con un recital alla Casa Bianca, per le Celebrazioni Colombiane (1992) a Genova, suonando il famoso "Cannone" di Paganini, a Castelgandolfo alla presenza di S.S. Papa Giovanni Paolo II, in Piazza Maggiore a Bologna nel 1995 e 1997 per i Concerti commemorativi del 2 Agosto, ed ha ricevuto vari prestigiosi Premi fra i quali il "Diapason d'Oro" della Rai. Numerose sono le sue registrazioni di concerti pubblici radiotelevisivi per la RAI, BBC, RSI, DRF ecc. Docente di Violino al Conservatorio “L. Cherubini” di Firenze per oltre vent'anni, attualmente si dedica a Corsi di Perfezionamento per giovani concertisti, invitato da prestigiose Accademie Musicali quali l'Accademia Pianistica di Imola, Asteria di Milano, Tadini di Lovere, Accademia Musicale di Firenze, ecc.

    
   

Musicisti in giuria Cristiano Rossi (presidente), m° Marco Traverso, m° Ninni Saladino, m° Sebastiano M. Vianello. Liutai in giuria Florian Leonhard (England), Vettori Carlo (Firenze), Maurizio Tadioli (Cortetano), Philippe Girardine (Neuchatel Suisse), Massimo Negroni (IPIALL Cremona), Elisabetta Giordano (Cremona). Marco Traverso, nasce a Napoli inizia giovanissimo gli studi Musicali, diplomandosi in Viola e Violino sotto la guida del m° G. Cappone (I Viola Berliner). Ha suonato nelle più importanti Orchestre Italiane ed in varie formazioni cameristiche in Italia e all’estero. Si dedica alla ricerca di nuove Composizioni per Viola dal 2005 incide e si esibisce in duo con il m° B. Canino.


 

   

Il violinista Uto Ughi presidente di giuria

 
 

E' stato Uto Ughi il presidente di giuria del 2° Concorso Internazionale di Liuteria di Pisogneper Strumenti Antichizzati e Copie d’Autore, la manifestazione organizzata dall’ ANLAI – Associazione Nazionale Liuteria Italiana. Gli eventi sono stati tenuti a Pisogne e nel circondario sino ad Artogne e Boario Terme dall’11 al 27 Settembre 2011. Le numerose iscrizioni, oltre 100, sono pervenute da paesi di tutto il mondo e testimoniano il crescente successo che sta vivendo la manifestazione. La Giuria, composta da liutai e musicisti di grande fama e notorietà: il cinese Zhen Quan il più famoso liutaio della Cina del Conservatorio di Pechino, il bulgaro Edrio Edrev Presidente dell’associazione regionale liutai bulgari di Kazanlak, il francese Bruno Montagne i liutai italiani Carlo Vettori di Firenze, Roberto Collini di Crema, Elisabetta Giordano di Cremona ed il maestro Tiziano Rizzi liutaio della Scuola civica di Milano. I musicisti invece il violinista Alessandro Cervo e il violoncellista Giacomo Grandi del quintetto Bottesini, il violinista Sebastiano Maria Vianello del Gruppo Notte Sinfonica Veneziana e Notte Veneziana, il violinista cinese Lin Zhaoyang del Conservatorio di Pechino ed il violinista Giulio Franzetti già primo violino della Scala. Grande soddisfazione è stata espressa dal presidente del ANLAI prof. Gualtiero Nicolini e dai membri del CDN. Oltre al concorso, con relativa mostra degli strumenti ammessi e premiati, con una serie di concerti e di mostre di carattere sia musicale che liutario.

 

La Svizzera, Varese e Cremona sugli scudi a Pisogne nel concorso internazionale presieduto da Uto Ughi

19SEP2011
 

Nel concorso nazionale affermazione degli allievi e diplomati della Scuola Internazionale di Liuteria di Cremona anche della scuola emiliana. Consegnati Premi Anlai a personalità della liuteria della musica e del sociale.

Nella chiesa di santa Maria della neve del Romanino di Pisogne si è svolta la cerimonia di premiazione dei liutai vincitori del 5° Concorso nazionale di Liuteria per strumenti ad arco presieduto dal m° Roby Lakatos e del 2° Concorso internazionale di Liuteria presieduto daUto Ughi e si è aperta la mostra delle opere ammesse. Al Concorso internazionale per strumenti antichizzati e copie di strumenti antichi erano iscritti liutai di 30 nazioni (Albania, Argentina, Armenia, Austria, Belgio, Bulgaria, Cina, Colombia, Corea del Sud, Francia, Germania, Giappone, Gran Bretagna, Grecia, Italia, Messico, Norvegia, Nuova Zelanda, Olanda, Polonia, Romania, Russia, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Stati Uniti, Svezia, Svizzera, Ungheria, Uruguay). La giuria composta da liutai e musicisti di livello internazionale dai maestri liutai Bruno Montagne, Zheng Quan, Carlo Vettori, Roberto Collini, e Elisabetta Giordano e dai maestri Alessandro Cervo, Giacomo Grandi, Sebastiano Maria Vianello e Lin Zhaoyang, ha assegnato le medaglie d’oro allo svizzero Sylvain Rusticoni, al varesino Mattia Riva e al cremonese Sergio Maggi rispettivamente per gli strumenti antichizzati, per le copie d’autore di strumenti ad arco e per le copie di strumenti a pizzico. Le medaglie d’argento sono state assegnate a Marcello Villa e Valerio Ferron di Cremona e a Franco Merlo di Bovolone (Verona) e quelle di bronzo al perugino Filippo Protani, all’ungherese Rac’z Pal e allo sloveno Demsar. Sono stati quindi assegnati premi speciali al bulgaro Stoiko Chobanov, al coreano Oh Dong Hyun, a Dino Graziani di Orvieto e a Matteo Crotti di Carpi (Modena).

Per il concorso nazionale tra i professionisti Marcello Villa (medaglia d’oro) ha preceduto l’altro cremonese Alessandro Gambarin e Marcello Bellei di Modena a sua volta vincitore nella sezione violoncello e a cui è stato attribuito anche un altro importante riconoscimento per la sua viola (Premio liutai bulgari). Nei violoncelli sezione professionisti al secondo posto il cinese Xue Yi e al terzo il bulgaro Slavo Rusi.

Nel concorso libero tre coreani si sono piazzati al primi tre posti della graduatoria nella sezione violini Seo Seun Deok, Park Ji Hwan e Lee Seung Ji mentre per le viole la medaglia d’oro è stata attribuita al cinese Xue Yi che ha preceduto e Marco Brunelli di Pavia e Ignazio Muliello di Palermo. Per i violoncelli vittoria di Matteo Crotti di Carpi davanti al giapponese Shotaro Nishimmura e al cinesze Liu Zhaoyang.

Infine nel concorso Giovani Liutai riservato agli studenti della scuole di liuteria italiane e ai diplomati da non più di due anni per la sezione violino vittoria del francese Jeremie Bonnetdavanti al coreano Hang Dae Gonn e a Tommaso Preani

Nella sezione viola ancora medaglia d’oro a Valerio Ferron davanti Malina Politi e al giapponese Key Kaneko. Infine per il violoncello vittoria di Bonnet –Stelzer davanti a Key Yakubo.

  
  

Particolarmente significativa la consegna dei Premi ANLAI 2011 al m° liutaio cinese Zheng Quan, al m° Pierangelo Balzarini premio alla memoria, ritirato con grande commozione dalla madre, alla dott.ssa Ornella Bellezza direttrice della Casa circondariale di Cremona (è stato suonato lo strumento Guarneri del Gesù costruito nel carcere di Cremona), al giornalista Mario Silla, al m° Matteo Fedeli, testimonial Aism, “ l’uomo degli Stradivari” , all’assessore alla Cultura del Comune di Pisogne Marina Berlinghieri e alla dott.ssa Alfia Milazzo presidente della Fondazione “ La città invisibile “ di Biancavilla ( Catania ) creatrice di orchestre di giovani secondo il metodo Abreu.

Gli altri premi Anlai assegnati al cav. Giovanni Arvedi e ad Antonio Bergonzi saranno consegnati a Cremona in una cerimonia che si sta organizzando quello del presidente della Fondazione Risorgimento Musicale Nella Anfuso sarà consegnato ad Artimino il 22 ottobre durante il convegno dei 150 anni dell’Unità dell’Italia presente il presidente della Repubblica ed infine quello assegnato al presidente della Ibla Foundation Salvatore Moltisanti a Ragusa. Le manifestazioni a corollario del Concorso si svolgeranno sino al 2 ottobre a Pisogne, Boario terme, Artogne e Esine.

In particolare “l’uomo degli Stradivari” terrà un concerto sabato prossimo nella Chiesa di Santa Maria Assunta con un violino Stradivari del 1726 mentre il giorno successivo e lunedì’ la soprano polacca Dominika Zamora si esibirà in un concerto di musica sacra nelle chiese parrocchiali di Esine e di Pisogne. Le manifestazioni si concluderanno ad Artogne il 2 ottobre p.v. con una conferenza di Cesare Gualazzini sulla costruzione della chitarra classica e con un concerto del m° Lucini.

 

 

 

 

 

 

 

Il Maestro Gualazzini 
protagonista di conferenza 
su costruzione delle chitarre

30 settembre, 2011   // 0 Commenti

chitarra

 

 

Una conferenza sulla costruzione della chitarra classica ha visto protagonista Cesare Gualazzini  come già lo scorso anno ad Artogne, in provincia di Brescia, sabato 29 giugno in Valcamonica . L’iniziativa, dal titolo ‘l Legno di fa musica’, patrocinata dall’Anlai e organizzata in collaborazione con l'assessorato alla Cultura di Esine  nella manifestazione " Sulle orme del Da Cemmo " , ha visto  l’esposizione di alcune chitarre pregiate costruite dal  Cesare Gualazzini una sua conferenza  (“La costruzione della chitarra classica”), con interventi esecutivi e un  concerto del Maestro Luca Lucini.

 

 

 

sandor

24JUN2012
 

 

Anlai premia il violinista 
ungherese scomparso 
sulla nave Concordia

21 marzo, 2012   // 0 Commenti

anlai-premia-violinista-concordia

 

 

E’ scomparso nella tragedia della Costa Concordia e ora l’Anlai, l’Associazione Nazionale Liuteria Artistica Italiana, vuole rendere omaggio al violinista ungherese Sandor Feher, assegnandogli il Premio Anlai 2012. Il maestro, nella tragica notte del 13 gennaio al largo dell’Isola del Giglio, ha aiutato vari bambini ad indossare i salvagenti, quindi è corso in cabina per tentare di recuperare e salvare il suo strumento, ma non è più riuscito ad uscire dalla nave. Nato a Budapest nel 1973 si era perfezionato a Vienna e aveva lavorato a lungo in Germania. Si era imbarcato sulla nave Concordia dopo essere stato scritturato per suonare ogni sera nella Sala Vienna. Il Consiglio di Amminitrazione di Anlai ha deciso di assegnargli il Premio Anlai 2012 e di ricordarlo il 19 maggio a Pisogne durente la cermonia di premiazione dei concorsi di liuteria.

RA PASSATO E PRESENTE ALI e ANLAI

25SEP2012
 

 

 

 

 

 Un violino nel carcere di Cremona

09MAR2011
Last Updated on 09 March 2011

Grazie all’ANLAI e al suo Presidente prof. Gualtiero Nicolini, presso la Casa circondariale di Cremona è stato istituito un corso di liuteria, affidato al liutaio Luca Bastiani. Sotto la sua guida un gruppo di detenuti sta in questi giorni realizzando una copia del violino Guarneri del Gesù “Stauffer”, uno dei capolavori della collezione del Comune di Cremona. 

Bastiani si è dichiarato felicissimo dell’impegno con il quale i detenuti seguono le lezioni. Spera che l’esperienza possa proseguire negli anni futuri ed è certo che il corso si concluderà già quest’anno con la presentazione del manufatto artistico finito e anche con un breve concerto. Memori della storia della liuteria e dell’alone di leggenda che coinvolge la vita e l’arte del liutaio “maledetto“ di Cremona, che avrebbe costruito parte della sua superba opera in carcere, si è voluto proprio scegliere un modello di Guarneri del Gesù anche per dare un maggior significato al corso e stimolare maggiormente gli allievi coinvolti. 

L’Anlai non è nuova all’organizzazione di corsi tesi a divulgare l’amore per la liuteria e l’arte liutaria italiana; lo scorso anno aveva presentato a Pisogne il corso divulgativo “ Come nasce un violino” sotto la direzione di Valery Prilipko. La stessa associazione ha proposto altri corsi da svolgere in futuro all’interno del carcere, per insegnare ai detenuti come costruire una chitarra classica oltre a strumenti e oggetti per la musicoterapia.

 

30 Nazioni

08AUG2011
Last Updated on 03 September 2011

COMUNICATO
9/8/2011 

Sono scaduti in questi giorni i termini per le iscrizioni ai concorsi di Pisogne organizzati dall’ANLAI in programma dal 17 al 28 settembre p.v. 
La Giuria internazionale presieduta dal grande maestro Uto Ughi e composta da noti musicisti e maestri liutai provenienti da Cina, Romania, Francia, Bulgaria e ovviamente Italia si riunirà a Darfo Boario terme dal 12 settembre per esaminare gli strumenti in concorso.
La Giuria risulta così composta Presidente Uto Ughi m° liutai Carlo Vettori Firenze, Zhen Quan Pechino, Bruno Montagne Parigi, Roberto Collini Crema, Edrio Edrew Kazanlak, Elisabetta Giordano Cremona, Tiziano Rizzi Milano e dai musicisti maestri Ruby Lakatos, Giulio Franzetti, Alberto Cervo, Giacomo Grandi, Sebastiano Maria Vianello. 
Le opere ( strumenti antichizzati o copie di strumenti antichi per il concorso internazionale e strumenti classici ad arco moderni violini, viole e violoncelli per i concorsi nazionali per professionisti, non professionisti e giovani liutai ) dovranno essere consegnate o fatte pervenire tra il 9 e l’11 settembre a Cremona presso la sede ANLAI o direttamente a Pisogne nella Chiesa di Santa Maria della neve del Romanino.
Il 17 settembre 2011 alle ore 15,00 presso la sala De Lisi di Pisogne si terrà la prova acustica aperta al pubblico e subito dopo la Giuria si riunirà per stilare la graduatorie finali ed annunciare i vincitori. 
Risultano iscritti al Concorso 170 liutai provenienti da 26 nazioni Argentina, Armenia, Austria, Belgio, Bulgaria, Cina, Colombia, Corea del Sud, Francia, Germania, Giappone, Gran Bretagna, Italia, Messico, Romania, Norvegia, Polonia, Russia, Slovenia, Spagna, Stati Uniti, Svezia, Svizzera, Ungheria , Belgio, Uruguay, Grecia e Nuova Zelanda.
La cerimonia di premiazione avverrà il 18 settembre alle ore 15,00 nella Chiesa di Santa Maria della neve di Pisogne e nello stesso giorno saranno ufficialmente consegnati i premi ANLAI 2011. Il Direttivo nazionale ANLAI ha organizzato quest’anno anche una serie di mostre fotografiche, pittoriche e di scultura e di liuteria oltre a conferenze e dibattiti e un ciclo di concerti dal 12 al 28 settembre anche nel circondario (Esine, Artogne, Pisogne e Darfo Boario terme (Parco delle Terme, Hotel Rizzi, Chiesa di Corna) 

In allegato i concerti in programma a Boario Terme cui seguiranno
24 settembre Chiesa parrocchiale di Corna concerto della cantante lirica Dominika Zamora soprano
24 settembre Chiesa di Santa Maria Assunta di Esine concerto di Matteo Fedeli Testimonial Aism “ Uno Stradivari per la gente” con un violino Stradivari 1726
25 settembre Esine Santa Maria Assunta concerto di Dominika Zamora 

Distinti saluti 
ANLAI

 

Programma Sett 2011

27JUL2011
Last Updated on 27 July 2011

A BOARIO TERME

12 settembre Hotel Rizzi, ore 16.00
Inaugurazione mostra fotografica “ Il Liuto e i liutai ” di GIO LUDOVICO BAGLIONI
Inaugurazione mostra “Carillons e “ vecchi “ giocattoli musicali “ Collezione MARIO GIORDANO

13 Settembre Parco delle terme, Ore 16,30 sala Galleria 1
Inaugurazione Mostre di pittura e scultura “Movimenti musicali ” e “ Evoluzione : da “ la folla” ai giorni nostri “ di LUIGI GAROLI Ore 17,00 Sala Galleria 3
Inaugurazione Mostra “ Il Quintetto Mediceo “ Collezione m° CARLO VETTORI ore 17,15 Sala Galleria 2
Inaugurazione Mostra di Liuteria “ La collezione MARIO MAGGI “ SALA LIBERTY “ Dal violino bastone alla scatola sonante di Mozart “ Ore 17,30 La Grande Vela 
Concerto di violini "OMAGGIO A FIORINI " di  MAURIZIO SCIARRETTA   e  HAJIME  MINAMIKAWA   ""Da Bach a Prokofiev " :  in onore del m°  liutaio  Giuseppe Fiorini nel centocinquantesimo anniversario della  sua nascita "  IN COLLABORAZIONE CON CASSIODORO MASTERCLASS e ACCADEMIA PAGANINI

14 Settembre Parco delle Terme La grande Vela, Ore 10,30
VALERY PRILIPCO e la musica della sua balalaica 
“ La nostalgia, il Volga, le tciarde e le melodie degli innamorati “ 
Ore 17,30
CONCERTO DEL DUO BOTTESINI “ Volfgang A Mozart “ m° Alessandro Cervo violino m° Giacomo Grandi violoncello 

15 settembre Parco delle Terme la Grande Vela ore 10,30
Conversazione e presentazione tecnica di due strumenti della scuola classica bresciana e cremonese del ‘5/600 e il loro suono ( Invito agli allievi del Conservatorio di Darlo ) “ Da GASPARO DA SALO’ ai fratelli Antonius et Hieronimus AMATI” M° liutaio CARLO VETTORI e m° SEBASTIANO MARIA VIANELLO 
ore 17,30
Concerto di arpa di EMILIANO MARTINELLI “ Suoni Celti e corde barocche” 

16 settembre Parco delle Terme La Grande Vela , ore 10,30
INVITO ALLE SCUOLE 
CONCERTO in costume di “ARMONIA ANTIQUA” : “Viaggio musicale dal medioevo al rinascimento” con ghironda, cornamusa, flauto, percussioni, nichelarpa e baghet 

17 settembre sala Liberty, ore 17,00
CONCERTO DI NINNI SALADINO violoncello solo “ Inediti”

18 settembre Hotel RIZZI, Ore 11,00
VALERY PRILIPCO e la sua balalaica “ La nostalgia del Grande fiume” 

 

AD ARTOGNE


15 Settembre, ore 20,30
Concerto di LIN ZHAOYANG 

A PISOGNE



17 settembre, Sala De Lisi, Ore 15,00
Prova acustica pubblica Concorsi di Liuteria 

18 settembre, Chiesa di santa Maria della neve, Ore 15,00
Cerimonia di Premiazione Concorsi di Liuteria Consegna Premi Anlai 2011 

18 settembre, Chiesa di santa Maria della neve, Ore 17,00
CONCERTO DEGLI STRUMENTI PREMIATI 

ESINE



24 settembre Chiesa di Santa Maria Assunta ore 20,30 
Concerto di MATTEO FEDELI Testimonial AISM violino Andrea Carcano pianoforte “Uno Stradivari per la Gente “in favore dell’AISM e della FISM Violino Antonio Stradivari 1726
Il violino di Matteo Fedeli è stato costruito nella bottega di Antonio Stradivari nel 1726. Lo strumento presenta il fondo in due pezzi di acero con una vena dorata che dona lucentezza e profondità alla marezzatura.
Le dimensioni dello strumento sono generose tanto da inserire questo esemplare in una stretta cerchia di cinque/sei violini denominati “Grand Stradivarius” e prodotti probabilmente su commissione per alcuni artisti la cui esigenza era quella di ricercare un suono ancora più ampio, dolce e potente rispetto agli esemplari costruiti sulla forma tradizionale. Le bombature della tavola e del fondo sono evidenti e piene così come importante è l’altezza delle fasce. Lo strumento è stato costruito un anno dopo rispetto al celebre “Da Vinci” con il quale condivide la bellezza dei legni. Interventi di restauro hanno riguardato principalmente la tavola e il fondo del violino ma fortunatamente non hanno influito sulle peculiarità sonore e timbriche del violino. La vernice, ancora presente in buona quantità, è gold-orange-brown. L’etichetta è originale. Negli anni lo strumento è stato certificato da prestigiose e rinomate famiglie di liutai tra cui Hill & Sons e Lyon & Healy.

 

Programma

Sergei Rachmaninoff
Danse hongroise Op.6 No.2
Edward Elgar
Salut d’Amour Op.12
Camille Saint-Saens
Danse Macabre op. 40
Intermezzo di Andrea Carcano
Solo pianoforte
Emilio Pente
Chanson Polonaise Op. 2
Franz Ries
Perpetuum Mobile Op. 34 n. 5
Jules Massenet
Meditation dall’opera Thais
Bela Bartok
Danze Rumene
Sei danze popolari


24 settembre Chiesa di Santa Maria Assunta in Esine Ore 20,30
Concerto del soprano Dominika Zamara “ Arie celebri “

 

PROGETTO LIUTERIA

27JUL2011
 

In accordo con Gio Ludovico Baglioni, fotografo di grande esperienza ed ingegno, l’ANLAI intende promuovere le botteghe di liutai di grandi capacità e correttezza e la loro opera in un nuovo progetto di notevole interesse e respiro, affascinante e di prossima realizzazione via internet.

   

PROGETTI ANLAI

27JUL2011
 

PROGETTO LIUTERIA IN CARCERE 
A conclusione del progetto ANLAI Guarneri del Gesù il “ Cannone” lo strumento ad arco copia del prestigioso reperto custodito presso il Comune di Genova e che fu di Niccolò Paganini costruito nella Casa circondariale di Cremona da alcuni detenuti sotto la guida del M° Luca Bastiani, l’ANLAI presenta quest’anno altri due progetti che saranno realizzati ancora presso la Casa circondariale di Cremona.

Il primo riguarderà la costruzione di una chitarra classica d il secondo la costruzione di una copia della viola Stauffer lo strumento ad arco della collezione del Comune di Cremona eseguita dai fratelli Antonio e Girolamo Amati a Cremona nel 1615. Il progetto prevederà a conclusione dei 4 anni la costruzione di un intero quartetto. Nel progetto è anche prevista una conferenza nel carcere del noto avvocato-liutaio Cesare Gualazzini che da anni si dedica alla costruzione di chitarre classiche di grande pregio e autore di un trattato molto interessante di prossima pubblicazione. La direttrice della casa circondariale di Cremona dott.ssa Ornella Bellezza sarà insignita del Premio ANLAI 2011 nella cerimonia che si terrà a Pisogne il 18 settembre p.v. nella Chiesa del Romanino durante la premiazione delle opere vincitrici del 2° Concorso internazionale di Liuteria per strumenti antichizzati o copia di strumenti antichi presieduto da Uto Ughi

PROGETTO LA CITTA’ INVISIBILE – ANLAI
L’ANLAI ha deciso di collaborare con un progetto che vede la presenza di liutai di chiara fama e di docenti di liuteria per aiutare l’orchestra della Fondazione Città Invisibile, scuola di musica secondo il metodo Abreu costituitasi in Sicilia, per la formazione di alcuni giovani a supporto dell’orchestra e per il coinvolgimento di maestri liutai che vogliano dare gratuitamente il loro contributo per la messa a punto, la manutenzione e il restauro degli strumenti dei giovani impegnati anch’essi in questo splendido progetto di recupero di giovani e giovanissimi emarginati.

PROGETTO MONTEVERDI
L’ANLAI ha approvato la partecipazione ad un progetto con la Fondazione Centro Studi Rinascimento Musicale di Artimino impegnata in un corso triennale di formazione di giovani cantanti per opere monteverdiane. La collaborazione si estrinseca nella presenza di alcuni maestri liutai di supporto alla realizzazione di strumenti e per l’incisione di un CD

PROGETTO IBLA
A conclusione del progetto di collaborazione con la IBLA Foundation di New York e Ragusa dello scorso anno, non è stato possibile essere presenti a luglio alò Premio istituito dalla Fondazione italo-americana. L’acco0rdo raggiunto prevede invece la presenza dell’ANLAO il prossimo anno con una dimostrazione pratica di giovani liutai e di maestri esperti.

CONVEGNO SU GIUSEPPE FIORINI
Nell’anniversario dei 150 anni dalla nascita del grande liutao bolognese l’ANLAI organizzerà due convegni di studio a Cremona e a Bologna

 

Cristiano Rossi presidente di giuria

06NOV2011
 

Il Presidente della Giuria del 3° Concorso Internazionale di Liuteria di Pisogne (Strumenti Antichizzati e Copie di Strumenti Antichi) - Cristiano Rossi -  discende da una famiglia di artisti bolognesi, ed inizia precocissimo, a nemmeno cinque anni, lo studio del Violino con una tale convinzione che lo porta a diplomarsi, a soli 16 anni, al Conservatorio di Bologna alla Scuola di Sandro Materassi.

Intraprende subito l'attività concertistica vincendo importanti concorsi nazionali e internazionali, come Vittorio Veneto e Monaco di Baviera. A 18 anni, nel 1965, incide i suoi primi due dischi per la Erato di Parigi, attività discografica proseguita poi per la Emi, Dynamic e Naxos con numerosi CD dedicati a differenti periodi storici, da Vivaldi a Busoni, da Campagnoli a Wolf-Ferrari.
Cristiano Rossi ha al suo attivo innumerevoli recital ed importanti concerti in tutte le città italiane, in Europa, Sud America, Stati Uniti e Giappone, per i Teatri più prestigiosi come Barbican Centre di Londra, Bunka Kaykan di Tokyo, Sala Tchaikovsky di Mosca, Filarmonica di S. Pietroburgo, Teatro Colon di Buenos Aires, Tonhalle di Zurigo. Ha partecipato ai Festival lnternazionali di Venezia, Stresa, Spoleto, Varna, Istanbul, Dubrovnik, suonando con famosi direttori quali Ahronovitch, Chailly, Oren, Pesko, Renzetti, Soudant, Delman.
È stato invitato a partecipare a numerose e importanti manifestazioni: per l'Unicef, per il Bicentenario degli Stati Uniti (1976) con un recital alla Casa Bianca, per le Celebrazioni Colombiane (1992) a Genova, suonando il famoso "Cannone" di Paganini, a Castelgandolfo alla presenza di S.S. Papa Giovanni Paolo II, in Piazza Maggiore a Bologna nel 1995 e 1997 per i Concerti commemorativi del 2 Agosto, ed ha ricevuto vari prestigiosi Premi fra i quali il "Diapason d'Oro" della Rai. Numerose sono le sue registrazioni di concerti pubblici radiotelevisivi per la RAI, BBC, RSI, DRF ecc. Docente di Violino al Conservatorio “L. Cherubini” di Firenze per oltre vent'anni, attualmente si dedica a Corsi di Perfezionamento per giovani concertisti, invitato da prestigiose Accademie Musicali quali l'Accademia Pianistica di Imola, Asteria di Milano, Tadini di Lovere, Accademia Musicale di Firenze, ecc.

    
   

Musicisti in giuria Cristiano Rossi (presidente), m° Marco Traverso, m° Ninni Saladino, m° Sebastiano M. Vianello. Liutai in giuria Florian Leonhard (England), Vettori Carlo (Firenze), Maurizio Tadioli (Cortetano), Philippe Girardine (Neuchatel Suisse), Massimo Negroni (IPIALL Cremona), Elisabetta Giordano (Cremona). Marco Traverso, nasce a Napoli inizia giovanissimo gli studi Musicali, diplomandosi in Viola e Violino sotto la guida del m° G. Cappone (I Viola Berliner). Ha suonato nelle più importanti Orchestre Italiane ed in varie formazioni cameristiche in Italia e all’estero. Si dedica alla ricerca di nuove Composizioni per Viola dal 2005 incide e si esibisce in duo con il m° B. Canino.


 

   

Il violinista Uto Ughi presidente di giuria

 
 

E' stato Uto Ughi il presidente di giuria del 2° Concorso Internazionale di Liuteria di Pisogneper Strumenti Antichizzati e Copie d’Autore, la manifestazione organizzata dall’ ANLAI – Associazione Nazionale Liuteria Italiana. Gli eventi sono stati tenuti a Pisogne e nel circondario sino ad Artogne e Boario Terme dall’11 al 27 Settembre 2011. Le numerose iscrizioni, oltre 100, sono pervenute da paesi di tutto il mondo e testimoniano il crescente successo che sta vivendo la manifestazione. La Giuria, composta da liutai e musicisti di grande fama e notorietà: il cinese Zhen Quan il più famoso liutaio della Cina del Conservatorio di Pechino, il bulgaro Edrio Edrev Presidente dell’associazione regionale liutai bulgari di Kazanlak, il francese Bruno Montagne i liutai italiani Carlo Vettori di Firenze, Roberto Collini di Crema, Elisabetta Giordano di Cremona ed il maestro Tiziano Rizzi liutaio della Scuola civica di Milano. I musicisti invece il violinista Alessandro Cervo e il violoncellista Giacomo Grandi del quintetto Bottesini, il violinista Sebastiano Maria Vianello del Gruppo Notte Sinfonica Veneziana e Notte Veneziana, il violinista cinese Lin Zhaoyang del Conservatorio di Pechino ed il violinista Giulio Franzetti già primo violino della Scala. Grande soddisfazione è stata espressa dal presidente del ANLAI prof. Gualtiero Nicolini e dai membri del CDN. Oltre al concorso, con relativa mostra degli strumenti ammessi e premiati, con una serie di concerti e di mostre di carattere sia musicale che liutario.

 

La Svizzera, Varese e Cremona sugli scudi a Pisogne nel concorso internazionale presieduto da Uto Ughi

19SEP2011
 

Nel concorso nazionale affermazione degli allievi e diplomati della Scuola Internazionale di Liuteria di Cremona anche della scuola emiliana. Consegnati Premi Anlai a personalità della liuteria della musica e del sociale.

Nella chiesa di santa Maria della neve del Romanino di Pisogne si è svolta la cerimonia di premiazione dei liutai vincitori del 5° Concorso nazionale di Liuteria per strumenti ad arco presieduto dal m° Roby Lakatos e del 2° Concorso internazionale di Liuteria presieduto daUto Ughi e si è aperta la mostra delle opere ammesse. Al Concorso internazionale per strumenti antichizzati e copie di strumenti antichi erano iscritti liutai di 30 nazioni (Albania, Argentina, Armenia, Austria, Belgio, Bulgaria, Cina, Colombia, Corea del Sud, Francia, Germania, Giappone, Gran Bretagna, Grecia, Italia, Messico, Norvegia, Nuova Zelanda, Olanda, Polonia, Romania, Russia, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Stati Uniti, Svezia, Svizzera, Ungheria, Uruguay). La giuria composta da liutai e musicisti di livello internazionale dai maestri liutai Bruno Montagne, Zheng Quan, Carlo Vettori, Roberto Collini, e Elisabetta Giordano e dai maestri Alessandro Cervo, Giacomo Grandi, Sebastiano Maria Vianello e Lin Zhaoyang, ha assegnato le medaglie d’oro allo svizzero Sylvain Rusticoni, al varesino Mattia Riva e al cremonese Sergio Maggi rispettivamente per gli strumenti antichizzati, per le copie d’autore di strumenti ad arco e per le copie di strumenti a pizzico. Le medaglie d’argento sono state assegnate a Marcello Villa e Valerio Ferron di Cremona e a Franco Merlo di Bovolone (Verona) e quelle di bronzo al perugino Filippo Protani, all’ungherese Rac’z Pal e allo sloveno Demsar. Sono stati quindi assegnati premi speciali al bulgaro Stoiko Chobanov, al coreano Oh Dong Hyun, a Dino Graziani di Orvieto e a Matteo Crotti di Carpi (Modena).

Per il concorso nazionale tra i professionisti Marcello Villa (medaglia d’oro) ha preceduto l’altro cremonese Alessandro Gambarin e Marcello Bellei di Modena a sua volta vincitore nella sezione violoncello e a cui è stato attribuito anche un altro importante riconoscimento per la sua viola (Premio liutai bulgari). Nei violoncelli sezione professionisti al secondo posto il cinese Xue Yi e al terzo il bulgaro Slavo Rusi.

Nel concorso libero tre coreani si sono piazzati al primi tre posti della graduatoria nella sezione violini Seo Seun Deok, Park Ji Hwan e Lee Seung Ji mentre per le viole la medaglia d’oro è stata attribuita al cinese Xue Yi che ha preceduto e Marco Brunelli di Pavia e Ignazio Muliello di Palermo. Per i violoncelli vittoria di Matteo Crotti di Carpi davanti al giapponese Shotaro Nishimmura e al cinesze Liu Zhaoyang.

Infine nel concorso Giovani Liutai riservato agli studenti della scuole di liuteria italiane e ai diplomati da non più di due anni per la sezione violino vittoria del francese Jeremie Bonnetdavanti al coreano Hang Dae Gonn e a Tommaso Preani

Nella sezione viola ancora medaglia d’oro a Valerio Ferron davanti Malina Politi e al giapponese Key Kaneko. Infine per il violoncello vittoria di Bonnet –Stelzer davanti a Key Yakubo.

  
  

Particolarmente significativa la consegna dei Premi ANLAI 2011 al m° liutaio cinese Zheng Quan, al m° Pierangelo Balzarini premio alla memoria, ritirato con grande commozione dalla madre, alla dott.ssa Ornella Bellezza direttrice della Casa circondariale di Cremona (è stato suonato lo strumento Guarneri del Gesù costruito nel carcere di Cremona), al giornalista Mario Silla, al m° Matteo Fedeli, testimonial Aism, “ l’uomo degli Stradivari” , all’assessore alla Cultura del Comune di Pisogne Marina Berlinghieri e alla dott.ssa Alfia Milazzo presidente della Fondazione “ La città invisibile “ di Biancavilla ( Catania ) creatrice di orchestre di giovani secondo il metodo Abreu.

Gli altri premi Anlai assegnati al cav. Giovanni Arvedi e ad Antonio Bergonzi saranno consegnati a Cremona in una cerimonia che si sta organizzando quello del presidente della Fondazione Risorgimento Musicale Nella Anfuso sarà consegnato ad Artimino il 22 ottobre durante il convegno dei 150 anni dell’Unità dell’Italia presente il presidente della Repubblica ed infine quello assegnato al presidente della Ibla Foundation Salvatore Moltisanti a Ragusa. Le manifestazioni a corollario del Concorso si svolgeranno sino al 2 ottobre a Pisogne, Boario terme, Artogne e Esine.

In particolare “l’uomo degli Stradivari” terrà un concerto sabato prossimo nella Chiesa di Santa Maria Assunta con un violino Stradivari del 1726 mentre il giorno successivo e lunedì’ la soprano polacca Dominika Zamora si esibirà in un concerto di musica sacra nelle chiese parrocchiali di Esine e di Pisogne. Le manifestazioni si concluderanno ad Artogne il 2 ottobre p.v. con una conferenza di Cesare Gualazzini sulla costruzione della chitarra classica e con un concerto del m° Lucini.